Italia

eterologa-bis

Legge di stabilità, registro fecondazione eterologa: lavata di faccia del Pd

“Sono felicissima, e’ un vero e proprio successo”. Così si è espressa Emilia Grazia De Biasi, presidente della commissione Sanità del Senato,in seguito all’inserimento nella legge di stabilità (passata ieri notte in Senato) del Registro nazionale dei donatori per la fecondazione eterologa. “Un provvedimento -sottolinea  la senatrice Pd De Blasi – che mette in sicurezza

reati

Governo cancella “piccoli reati”: la lista definitiva

Il 2 dicembre abbiamo scritto l’articolo GOVERNO CANCELLA “PICCOLI REATI” PROCEDIMENTI A RISCHIO con una breve lista dei reati che rientravano nella “sanatoria” notturna portata avanti dal Governo di Renzi. Studiando meglio il decreto legislativo di attuazione della Legge Delega 67/2014 che prevede la depenalizzazione dei seguenti reati, siamo ora in grado di poter scrivere una

eterologa-bis

Legge di stabilità, registro fecondazione eterologa: lavata di faccia del Pd

“Sono felicissima, e’ un vero e proprio successo”. Così si è espressa Emilia Grazia De Biasi, presidente della commissione Sanità del Senato,in seguito all’inserimento nella legge di stabilità (passata ieri notte in Senato) del Registro nazionale dei donatori per la fecondazione eterologa. “Un provvedimento -sottolinea  la senatrice Pd De Blasi – che mette in sicurezza

Esteri

commissione europea

Commissione UE mette a rischio la politica ambientale

La Commissione europea di Juncker potrebbe presto ritirare, annacquare o ridimensionare due pacchetti di proposte legislative molto importanti per l’ambiente e la salute nell’Ue: quello sulla qualità dell’aria (che dovrebbe fissare limiti più stringenti per emissioni nocive come anidride solforosa, particolato e ossidi d’azoto) e quello sulla cosiddetta “economia circolare”, che mira a un giro

Cronaca

++ Tav: leader No Tav, sentenza è schiaffo a procura ++

No Tav: nessuna accusa di terrorismo per i 4 imputati

Una bella giornata per la lotta No Tav: non c’è l’accusa di terrorismo per i quattro attivisti No Tav che assalirono il cantiere Tav a Chiomonte, nel maggio 2013 Pietro Capello, stamane nell’aula bunker delle Vallete, ha pronunciato la sentenza che condanna Mattia Zanotti, Chiara Zenobi, Niccolò Blasi e Claudio Alberto a 3 anni e

Top