asteroide 2012 da14

Asteroide 2012 DA14: NASA potrebbe deviare la traiettoria nel 2013

ASTEROIDE 2012 DA14 – Lo scorso febbraio è stato scoperto un’asteroide da un astronomo dell’Osservatorio Astronomico de La Sagra: questo corpo celeste è stato chiamato asteroide 2012 DA14 e ad un anno di distanza, per la precisione il 15 febbraio, tornerà a fare visita nei pressi della Terra. Gli scienziati attendono con ansia l’avvicinamento dell’asteroide 2012 DA14 perchè transiterà talmente vicino alla Terra tanto da poter essere studiato con attenzione da parte della NASA nella speranza di scoprire qualcosa di interessante sull’Universo, questo immenso spazio che tanto ci affascina.

Purtroppo l’asteroide 2012 DA14, che ha un peso di circa 130.000 tonnellate e un diametro di 50.000 metri, arriverà talmente vicino alla Terra tanto da rischiare di colpire alcuni satelliti geostazionari. Per evitare un possibile impatto, la NASA potrebbe sfruttare un veicolo automatico per deviare la traiettoria dell’asteroide, cercando anche di avvicinarlo maggiormente al nostro pianeta: nessun pericolo per noi, e maggiori possibili per gli scienziati di studiare il corpo celeste.

Per gli amanti del genere, il 2013 sarà caratterizzato da fenomeno astrofisici: l’asteroide 2012 DA14 non sarà il solo asteroide a circolare intorno alla Terra. Anzitutto ci sarà il transito di C|2012 K5 Linear già visibile da fine dicembre 2012, poi il 9 gennaio toccherà all’asteroide Apophis che si farà un giretto a “soli” 15 milioni di km di distanza dalla Terra. Il 25 aprile ci sarà la prima eclissi parziale di Luna, a cui ne seguirà una seconda il 9 ottobre: entrambe porranno il mondo in parziale oscurità per una notte.

Tenete poi pronti i vostri desideri, perchè la vera Star dell’anno, nel vero senso della parola, sarà la stella cometa Isos che si avvicnirà alla Terra tanto da vederla anche ad occhio nudo, nella forma di una stella con una lunga coda luminosa che lascerà una scia particolarmente lucente per il rilascio di gas e polveri. Sarà un 2013 pieno di fenomeni affascinanti, e nessun pericolo per la Terra, ma possiamo scommettere che dopo la profezia dei Maya, ci saranno i soliti catostrofisti che cercheranno di metterci in guarda con altre probabili fini del mondo.

Check Also

Google, stop a ricerche per domini locali: ora risultati su posizione utente

Il dominio “.it”, quinto nella classifica europea e decimo in quella mondiale per quota di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Nuovo redditometro 2013: tutto quello che volevate sapere

NUOVO REDDITOMETRO 2013 - Il 4 gennaio 2013 tramite la Gazzetta Ufficiale, è stato ufficializzato...

Chiudi