Beppe Grillo

Beppe Grillo: intervista Sky annullata, le domande da cui è scappato

BEPPE GRILLO A GENOVA – “E’ stato un fatto di convenienza. Alla fine ha pensato che non gli conveniva venire a rispondere alle nostre domande. Sul suo sito ora dice di preferire la piazza, ma mercoledì scorso ha annunciato prima di noi l’intervista di mezz’ora con il nostro Fabio Vitale”. Non le manda a dire Sarah Varetto, la direttrice di Skytg24. La fiondata verso Grillo arriva direttamente sulle pagine di Repubblica e non lascia spazio alle interpretazioni: c’è solo amarezza. Non solo verso la sua emittente, sedotta e poi abbandonata sull’altare dal comico genovese. Ma verso tutto l’elettorato del movimento 5 stelle. “Un atteggiamento che non mi è piaciuto”, ha concluso, che “non è coerente e non risponde al bisogno corretto di dare informazioni ai cittadini che andranno a votare”.

IL CONSIGLIO DI CASALEGGIO – Va detto, ad onor di cronaca, che il leader del cyber-movimento non è stata una fuga decisa all’ultimo minuto. Pare infatti che la comunicazione verso la rete di Rupert Murduch sia stava recapitata dallo staff di Beppe Grillo già dalla serata di sabato. Da lì, poi, sarebbe partita una serie di trattative per non far saltare quello che era il primo ed unico evento televisivo per il guru del movimento 5 stelle. Ma non c’è stato niente da fare. Un dietrofront, che secondo i bene informati, sarebbe stato suggerito da Casaleggio, lo stratega di M5s. Pare infatti che la partecipazione al programma tv con l’intervista concordata potesse danneggiare il bottino di consensi guadagnato a furor del popolo delle piazze di tutto lo stivale durante lo “tsunami tour”. Una spiegazione che sarebbe in linea con il cinguettio di appena mezz’ora dopo a quello del dietrofront. «Ci sono due modi per fare campagna elettorale. Il primo serviti e riveriti nei salotti tv, magari con trasmissioni “cucite addosso”. Noi preferiamo il secondo: nelle piazze, tra la gente. Perché la politica é delle persone». Questo quanto detto nel tweet postumo a quello in cui annunciava la fuga da Sky. Ma quali sono i rischi verso cui poteva incombere il movimento?

LE DOMANDE DA CUI E’ FUGGITO – Poche ore dopo aver perso lo scoop, l’emittente satellitare ha reso noto le domande che avrebbe posto al leader spirituale del movimento 5 stelle.

– A Beppe Grillo chiediamo “Voi proponete l’abolizione dell’Imu. Dove pensate di trovare i soldi?”;
– A Beppe Grillo domandiamo “La disoccupazione giovanile è al 36%. Cosa proponete in favore dei giovani?”;
– A Beppe Grillo domandiamo “Voi siete per l’abolizione di Equitalia?”;
– A Beppe Grillo domanderei: qual è la sua posizione su matrimoni e adozioni per coppie gay?;
– “Fuori dalle palle chi mi contesta”. Beppe Grillo: è ancora della stessa idea?;
– Come risponde alle critiche sulle “Parlamentarie” definite voto per pochi intimi?;
– A Beppe Grillo chiediamo: Ci spiega come funziona il Movimento 5 Stelle? Chi decide davvero?;
– Un’altra domanda per Beppe Grillo: qual è il ruolo di Gianroberto Casaleggio?;
– Ancora per Beppe Grillo: Che risultato vi aspettate dalle urne?;
– A Beppe Grillo: In Parlamento siederete a destra o a sinistra?;
– Ipotizziamo: il M5S vince le elezioni. Chi fa il premier?;
– Beppe Grillo: Cosa farà dopo le elezioni?;
– Beppe Grillo: Perché non vuole rispondere alle nostre domande?

Domande che il giornalista Fabio Vitale ha cercato di porre direttamente al comico durante la tappa savonese dello tsunami tour, in programma ieri sera. Ma senza successo.

DAL PALCO LA GIUSTICAZIONE – «I politici vanno in tv, ma che cosa ci vanno a fare? Io ho rifiutato, e credo di aver fatto bene. Questi vanno e poi dicono tutto e il contrario di tutto. Sono dei ridicoli, devono andare a casa». «A noi ci stanno sottovalutando – ha aggiunto Grillo – ma alla fine anche senza tv i nostri sacrifici saranno premiati. Questo quanto detto dal comico genovese dal palco allestito a Savona.

CHI E’ CHE DICE UNA COSA E FA L’ALTRA? – Una considerazione, però, appare doverosa. Se di promessa si tratta. Quella verso Sky sicuramente non è la prima non mantenuta. Uno sgarbo, oltre verso i professionisti Sky, tutto verso l’elettorato che segue il movimento. Un popolo che, nonostante tutto, probabilmente, crocerà il suo simbolo (suo anche di proprietà) dentro le urne il prossimo 24 e 25 febbraio. Dandogli quel consenso che sa tutto di speranza. Proprio per questo, il suo elettorato non merita di esser preso in giro con tatticismi tipici dei partiti che osteggia. Altrimenti, il web, le piazze stracolme, da fonte di partecipazione, diventano solo un modo nuovo di cavalcare l’onda del successo. Altro che tsunami. Rimane solo la… presa in tour.

Check Also

pensioni news precoci ape

Pensioni ultime novità APE volontario: pronte assicurazioni e banche, manca solo Garante

PENSIONI ULTIME NOTIZIE SU APE VOLONTARIO (17 NOVEMBRE 2017) – TUTTO PRONTO, AGGIORNAMENTI ULTIMA ORA  …

15 comments

  1. io sono uno studente e voterò M5S ma non mi sento affatto offeso della rinuncia di Beppe all’intervista televisiva. Chi lo segue veramente sa già la risposta a tutte queste domande, c’è un canale youtube (tra l’altro è il più seguito al MONDO) dove ogni giorno ad oggi hanno speigato e mostrato il progamma e come il M5S intende affrontare la crisi Italiana.

    Anzi sono prorpio felice che Beppe non andrà in TV perchè questo lo metterebbe allo stesso livello dei politi attuali…noi siamo diversi, siamo nelle piazze, siamo tra la gente….ci vediamo in parlmento =)

  2. io non ero d’accordo dall’inizio ha fatto bene!

  3. Ma perché è così importante la Tv in Italia? la Tv è un mezzo di informazione unidirezionale e quindi non democratico. In rete se dici una cavolata ti smentiscono il tempo di bere un bicchiere d’acqua. Non capisco perchè ancora gli italiani sono così dipendenti dalla tv, è quasi più importante che vada a fare l’intervista su sky che esprimere un idea in piazza. Ci sono alcuni Italiani drograti della televisione e quindi disinformati.

  4. Ci sarebbe stato il fact checking, mi pare

  5. non hai bisogno perforza del politico in prima persona per fare il fact checking, anzi non mi pare che il fact checking si faccia con i politici davanti, quantomeno alle primarie del Pd diedero i dati delle tabelle dopo che i politici già erano andati via. Comunque fact checking o no lo sbaglio più grande è considerare grillo il leader, candidato e tuttologo, lui non è un tuttologo il movimento candida cittadini che non sono mai stati iscritti a partiti, ma questo non vuol dire che non hanno esperienza, che cos’è l’esperienza politica meglio di un padre e una madre di famiglia?

  6. la risposta e’ semplice … andate a leggere il programma … tutto risolto ciao.

  7. C’è da dire che se le domande erano solo quelle, le risposte son già state tutte date fin dalle prime tappe dello Tsunami Tour.

  8. “Uno sgarbo, oltre verso i professionisti Sky, tutto verso l’elettorato che segue il movimento”
    Ma quando la finirete di scrivere cazzate? Lo sgarbo l’ha fatto solo a voi giornalai!!!
    Meglio non andarci in tv. la tv è morta. è finita. rassegnatevi.

  9. La finiremo di scrivere cazzate quando non ci sarà più libertà di parola, ricordatevi di inserirlo nel programma!

  10. ma io non voto neppure per questo pagliaccio……..semplicemente non voto

  11. Inoltre tutte le risposte a queste domande sono contenute nel programma del M5S accessibile e facilmente scaricabile e consultabile!! e poi smettiamola di chiedere da dove si prendono i soldi! Dall’abolizione dei vitalizi per i parlamentari, dal taglio delle pensioni per 100.000 italiani che guadagnano da 20.000 a 90.000 euro al mese, e soprattutto dal dimezzamento dei parlamentari

  12. la TV è il passato, lasciamola ai fantocci….il futuro è la rete

  13. Movimento 5 Stelle. Francesco Manna fai qualcosa di utile per tutti. Votaci

  14. Bravo. Ma per fortuna apparterrai presto alla vecchia classe di italiani il cui proprio orticello e’ sempre stato il piu importante. Siete vecchi. I nuovi si sono svegliati. M5S

  15. E con i vecchi italiani che ci farete? Deportazione, gulag, macinato per hamburger?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Bersani
Bersani a Milano: foto piazza Duomo piena? Era per Pisapia 2 anni fa

AAA CERCASI FOTO PANORAMICA PIAZZA DUOMO PIENA IN DATA 17 FEBBRAIO 2013. NO PHOTOSHOP. Dopo...

Chiudi