Berlusconi da Santoro

Berlusconi da Santoro: Servizio Pubblico, quando come e perché

SERVIZIO PUBBLICO, BERLUSCONI DA SANTORO, PUNTATA 10 GENNAIO 2013

Berlusconi da Santoro: ospite unico della puntata di stasera (10 gennaio 2013) di Servizio Pubblico (diretta tv su La 7 dalle ore 21.10, diretta streaming su serviziopubblico.it), Silvio Berlusconi non incontra Michele Santoro in uno studio televisivo dal lontano 1995. La puntata di Servizio Pubblico sarà intitolata “Mi consenta”. Vediamo il quando, il come e il perché.

BERLUSCONI DA SANTORO, QUANDO

I precedenti non sono molti, ma intensi.

13 aprile 1995, Rai Tre, puntata di “Tempo Reale”: un Berlusconi ancora senza capelli finti e un Santoro ancora senza capelli bianchi si incontrano. E’ ancora la prima stagione del ventennio berlusconiano. L’incontro resta un unicum: da quel giorno in poi, soltanto contatti telefonici.

16 marzo 2001, puntata di “Il raggio verde”, Rai Due: telefonata di Silvio Berlusconi al conduttore Michele Santoro. Celebre la frase di Berlusconi:”Santoro, lei è un dipendente del servizio pubblico! Si contenga!”. Quasi altrettanto celebre la replica di Santoro a Berlusconi:”Sono un dipendente del servizio pubblico, non un suo dipendente”. Santoro lo era stato dipendente del Cavaliere, durante la parentesi di “Moby Dick” su Italia 1. Ma non ci fu mai un bis.

Aprile 2002, l'”Editto bulgaro”: Silvio Berlusconi accusa Enzo Biagi, Daniele Luttazzi e Michele Santoro di “uso criminoso della televisione pubblica”. La replica di Santoro a “Sciuscià”, stavolta è cantata: Bella ciao.

BERLUSCONI DA SANTORO, COME

Ospite unico, la formula sarà quella del “Berlusconi contro tutti”. Non solo Santoro, ma anche Luisella Costamagna, Gianni Dragoni e Giulia Innocenzi, cercheranno di mettere in difficoltà Berlusconi. Ma il vero clou del “Berlusconi da Santoro Show” sarà il monologo di Marco Travaglio: il giornalista Travaglio dovrà condensare in pochi minuti decenni di inchieste, critiche e accuse contro la nemesi di Arcore a cui, a dirla tutta, Travaglio deve gran parte del suo successo giornalistico.

BERLUSCONI DA SANTORO, PERCHE’

Qui siamo in difficoltà: il perché non lo vediamo proprio. Spieghiamo meglio: Berlusconi da Santoro non ha niente da perdere e tutto da guadagnare. Se sopravvive alla fossa dei leoni di Servizio Pubblico, Michele Santoro, Marco Travaglio e compagnia, può solo salire nei sondaggi. Se Berlusconi da Santoro dovesse fare una figuraccia, potrebbe comunque giustificare la debacle con il fatto di essere stato solo contro tutti in una trasmissione faziosa. Bene che va ci guadagna, male che va non ci perde.

Santoro, dal canto suo, ha tutto da guadagnare e niente da perdere: l’audience sarà stratosferica e alla fine della fiera in televisione è lo share che conta.

Berlusconi e Santoro il loro perché ce l’hanno.

Ci sfugge il perché noi dovremmo guardare Berlusconi da Santoro. E con che spirito dovremmo guardarlo. E’ un evento sportivo? Folcloristico? Goliardico? E’ un’autoparodia? Una zuffa stile salotto domenicale con gli ex concorrenti del Grande Fratello? Non è chiaro.

Quello che è chiaro è che ascolteremo le stesse storie su Berlusconi che tutti conoscono da anni e anni, che Travaglio non perderà l’occasione di dimostrarci quanto è preparato, sciorinando dati e date sui processi di Berlusconi, che Berlusconi ripeterà le sue giustificazioni imparate a memoria e già recitate da D’Urso, Giletti e Gruber, che vedremo Santoro sdrammatizzare il clima da duello finale infilando una battuta qui e là e che, alla fine della puntata di Servizio Pubblico con Berlusconi da Santoro, non ne sapremo più di prima.

Ma soprattutto, ci interessa davvero saperne di più su Berlusconi e Santoro? O ci interesserebbe piuttosto sapere perché l’Italia è dominata da tirannosauri che trascinano i loro annosi e vuoti dibattiti da decenni, nel totale disinteresse nei confronti del Paese, unicamente affannati nel rimandare il più possibile la loro estinzione?

No: guardare Berlusconi, Santoro e Travaglio che litigano in tv, è per tutti noi molto più interessante che sapere le ragioni della gerontocrazia che soffoca l’Italia. E allora abbiamo quello che ci meritiamo. Buona visione.

Check Also

pensioni news precoci ape

Pensioni ultime novità APE volontario: pronte assicurazioni e banche, manca solo Garante

PENSIONI ULTIME NOTIZIE SU APE VOLONTARIO (17 NOVEMBRE 2017) – TUTTO PRONTO, AGGIORNAMENTI ULTIMA ORA  …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
belen incinta foto
Belen incinta foto: ha scelto il nome del figlio di Stefano De Martino

BELEN RODRIGUEZ INCINTA, IL FIGLIO DI STEFANO DE MARTINO SI CHIAMERA' SANTIAGO Belen incinta: Belen...

Chiudi