Berlusconi graziato da Renzi, no all’utilizzo intercettazioni per corruzione in atti giudiziari

Il Senato della Repubblica ha appena salvato Silvio Berlusconi dall’ennesimo processo negando l’utilizzo delle intercettazioni per il reato di corruzione in atti giudiziari (presunta compravendita di due ‘olgettine’ per la loro testimonianza favorevole in altri processi).

La maggioranza dei senatori non ha dato l’autorizzazione a procedere

Favorevoli 120
Contrari 130
Astenuti 8

Renzi salva quindi Berlusconi. I “giustizialisti” si sono fermati a quota 120.

sondaggio_renzi_berlusconi_in_calo

A quanto pare il Patto del Nazareno è stato rotto solo per finta dato che nella realtà delle politiche portate avanti, dalla riforma delle intercettazioni, al salvataggio di altri ex PDL (come ad esempio Luigi Cesaro alla Camera), il reato di tortura e molto altro, il PD di Renzi e l’ancora leader del centro destra sono ancora molto vicini.

Ad aprile la proposta di vietare l’utilizzo delle conversazioni tra Berlusconi e le Olgettine per il processo Ruby Ter è stata bocciata dalla Giunta per le immunità del Senato, presieduta da Dario Stefàno. La proposta era stata avanzata dal relatore Enrico Buemi di vietare l’uso di tutte le 11 intercettazioni tra le Cavaliere e le cosiddette “Olgettine”.

Su twitter sono scatenati i senatori del Pd Andrea Marcucci e Francesco Russo contro i pentastellati: “Prove di alleanza in Aula tra il M5S e le destre. Ora insieme uniti dal voto segreto a difesa di Berlusconi, domani contro il referendum” e ancora “Vergogna! In Senato @Mov5Stelle con il voto segreto nega autorizzazione per intercettazioni #Berlusconi… #ipocrisie #opensenato”.

C’è chi ricorda loro, però, che il voto è segreto e che nella segretezza dell’urna, fino a questo momento, è stato sempre il PD ad aiutare gli ex alleati del Governo Letta prima e gli attuali fuoriusciti del PDL nel Governo Renzi ora.

Check Also

ultimi sondaggi politici elettorali Renzi

Ultimi sondaggi politici elettorali: Pd mai così giù da anni, M5S cresce

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (13 FEBBRAIO 2018) – PD IN PICCHIATA, M5S PRIMO PARTITO Siamo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
pensioni ultime notizie
Pensioni ultime notizie precoci: addio quota 41, da Renzi solo contentini

PENSIONI ULTIME NOTIZIE (20 LUGLIO 2016) - Oggi parliamo di lavoratori precoci, dopo le news...

Chiudi