Berlusconi si ricandida

Berlusconi si ricandida: l’annuncio di Alfano, no primarie PDL

BERLUSCONI SI RICANDIDA

Un tweet di Tg LA7 degli ultimi minuti lo comunica “Alfano: Berlusconi mi ha comunicato la sua volontà di candidarsi. Le primarie non ci saranno”. L’annuncio di Angelino Alfano, segretario PDL, suona come un epitaffio sulle primarie PDL. Berlusconi si ricandida e sarà quindi Berlusconi contro Bersani (con Grillo e Movimento 5 Stelle a fare da terzi incomodi). Ma il futuro del PDL qual è? Si agitano ormai più anime nel PDL che diavoli nel corpo di un posseduto: Alfano è alfiere fedelissimo di Berlusconi, gli ex AN sembrano pronti ad abbandonare la nave, la giovane Meloni non gradirà di certo l’ennesima candidatura di Berlusconi e via cantando.

LA DICHIARAZIONE DI ALFANO

“Le primarie non ci saranno più perché non c’è bisogno di una successione, c’è Berlusconi in campo. Berlusconi vuole tornare in campo da protagonista: è il detentore del titolo e ha il diritto di difenderlo. L’astensione di oggi è il segno evidente di un nostro disagio per come stanno andando le cose nel nostro paese. Noi abbiamo sempre detto che non vogliamo far precipitare il paese con un esercizio provvisorio: la legge di stabilità non è a repentaglio. Domani alle 10.30 mi recherò dal presidente della Repubblica a riferire della situazione.”

DECRETO LEGISLATIVO INCANDIDABILITA’

Una scissione nel PDL pare inevitabile. La notizia della nuova candidatura di Slvio Berlusconi arriva poco dopo la conferenza stampa del governo Monti, nella quale sono stati descritti i particolari del decreto legislativo incandidabilità. Qualcuno ha subito tentato la dietrologia, parlando di un decreto fatto apposta per impedire la candidatura di Berlusconi. Così non è, visto che, allo stato attuale delle cose, il decreto legge prevede l’incandidabilità soltanto per colore che hanno subito una sentenza di condanna in via definitiva, superiore ai due anni e per reati non colposi. Non è dunque il caso di Berlusconi, condannato soltanto in primo grado a 4 anni di reclusione, nell’ambito del processo Mediaset.

FIDUCIA PER UN PELO

E’ tutto da vedere, fra l’altro, se il decreto legislativo incandidabilità riuscirà o meno a essere valido prima delle elezioni 2013. E ci sono ancora dubbi proprio sulla data delle prossime politiche: il Pdl ha già messo avanti un mezzo piede di guerra contro il Governo Monti, scegliendo oggi l’astensione in Senato sul decreto sviluppo. L’astensione di Gasparri e soci è stata comunque valida per il raggiungimento del numero legale: ma è un primo segnale di sganciamento pre-elettorale del PDL dal Governo Monti.

ROAR! COFF, COFF!

Nulla osta dunque a un Berlusconi che si ricandida. Ancora. Il rinnovamento, nel nostro regime gerontocratico, resta soltanto un miraggio: gira che ti rigira, pare proprio che nelle elezioni 2013 vedremo di nuovo gli spelacchiati giaguari Bersani e Berlusconi, arcigni e pronti a smacchiarsi a vicenda.

 

Check Also

pensioni news precoci ape

Pensioni ultime novità APE volontario: pronte assicurazioni e banche, manca solo Garante

PENSIONI ULTIME NOTIZIE SU APE VOLONTARIO (17 NOVEMBRE 2017) – TUTTO PRONTO, AGGIORNAMENTI ULTIMA ORA  …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Quel Silvio che continua a fare il bello ed il cattivo tempo

Un partito politico ad uso e consumo del suo fondatore, la Berlucrazia colpisce ancora: il...

Chiudi