Bonus Mamma Domani da 800 euro, come richiederlo

La Circolare n.78 del 28 aprile 2017 dà finalmente il via alla possibilità di richiedere il Bonus Mamma Domani, misura inserita dal governo dei MilleGiorni nella legge di bilancio per il 2017.

Dopo tira e molla e scaricabarile tra INPS e Governo, sono finalmente arrivate le linee guida e i moduli e sarà possibile fare richiesta a partire dal 4 maggio 2017.

EVENTI PER I QUALI E’ POSSIBILE FARE DOMANDA

Il bonus è corrisposto direttamente dall’INPS che, su domanda della donna gestante o della madre del minore, provvede al pagamento dell’importo di 800 euro in relazione ad ogni figlio nato o adottato/affidato nell’anno 2017.
In sede di presentazione della domanda occorre specificare quale sia l’evento per il quale si richiede il beneficio e precisamente:

– compimento del 7° mese di gravidanza (inizio dell’8° mese di gravidanza);
– nascita (anche se antecedente all’inizio dell’8° mese di gravidanza);
– adozione del minore, nazionale o internazionale;
– affidamento preadottivo nazionale.

Non è possibile fare doppia richiesta per singolo evento, ad esempio se è stata già presentata la domanda per “compimento del 7° mese di gravidanza”, non si potrà presentare ulteriore domanda dopo la “nascita”.

COME PRESENTARE LA DOMANDA

La domanda deve essere presentata all’INPS esclusivamente in via telematica mediante una delle seguenti modalità:

—  WEB – Servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN dispositivo attraverso il portale dell’Istituto (www.inps.it >Servizi on line> servizi per il cittadino> autenticazione con il PIN dispositivo> domanda di prestazioni a sostegno del reddito> premio alla nascita;

—  Contact Center Integrato – numero verde 803.164 (numero gratuito da rete fissa) o numero 06 164.164 (numero da rete mobile con tariffazione a carico dell’utenza chiamante);

—  Enti di Patronato attraverso i servizi offerti dagli stessi.

Per agevolare la compilazione della domanda on line, nella sezione moduli del sito www.inps.it sarà disponibile un modulo facsimile che ripropone le maschere del servizio on line.

PAGAMENTO DEL BONUS

Alla corresponsione del bonus provvede l’INPS nelle modalità indicate dal richiedente nella domanda (bonifico domiciliato, accredito su conto corrente bancario o postale, libretto postale o carta prepagata con IBAN). Il mezzo di pagamento prescelto deve essere intestato al richiedente.

Check Also

pensioni ultime notizie inps

Pensioni ultime novità rimborso: La Verità, “Inps porta via soldi ai pensionati”

PENSIONI ULTIME NOVITA’ RESTITUZIONI (22 SETTEMBRE 2017) – INPS RIFA’I CONTI E CHIEDE SOLDI INDIETRO …

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Italicum Renzi Berlusconi
Sondaggi politici elettorali: M5S primo, ma c’è sorpresa sul maxi inciucio

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (2 MAGGIO 2017) - ALLARME LARGHE INTESE Il calo di affluenza...

Chiudi