Cervello come hard disk: troppi dati lo rallentano

La velocità di elaborazione legata alla quantità di dati immagazzinati: questa associazione si è soliti accostarla ai personal computers, una nuova ricerca svela che il cervello funziona bene o male nello stesso modo.

I troppi ricordi rischierebbero infatti di mandare in pappa il cervello, rallentando il funzionamento delle consuete attività cognitive. Gli esperti consigliano quindi un metodo efficace tanto scontato per mantenere il buon funzionamento delle sinapsi: concentrarsi su ciò che è davvero importante tendendo a tralasciare il superfluo. Difficile, direte voi, in una società a base consumistica dove il superfluo è un’autentico modus vivendi.

A lanciare quello che è a tutti gli effetti un allarme è l’Università Concordia di Montreal, la ricerca è stata pubblicata sull’autorevole rivista Quarterly Journal of Experimental Psychology.

Non sarebbe quindi solo l’invecchiamento celebrale a dare problemi di reattività alle persone anziane, le più soggette ad amnesie e o ritardi nei ragionamenti, si tratterebbe di un autentico accumulo di dati superflui.

Lo studio è stato comunque condotto su diverse fasce d’età, un campione di circa 1000 soggetti fra i 23 ed i 67 anni, ed ha dimostrato come chi ha maturato più esperienze (ma non necessariamente, per via dei nuovi media che ci bombardano di informazioni) fa più difficoltà a risolvere semplici rompicapi. Non solo intuito però ma anche routine: chi ha un maggior numero di ricordi (è stato quantificato mediante domande campione il numero di esperienze memorizzate) è più lento anche nello svolgere i semplici lavori quotidiani.

Check Also

sanità Asl Regioni

Sanità, buco nero nelle Asl: ma la soluzione della Lorenzin funziona?

I GUAI DELLA SANITA’ IN ITALIA? TORNARE AL CENTRALISMO, PRO E CONTRO Malagestione, riforme fatte …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Miguel Bosè padre di due gemelli, chiese informazioni a Ricky Martin

Miguel Bosè diventa papà di due gemelli grazie a una madre surrogata. Il celebre cantante...

Chiudi