D’Alema: Amministrative banco di prova, se PDL perde Silvio a casa

Massimo D’Alema vede nelle Elezioni Amministrative un banco di prova per il Governo. Nonostante per il Presidente del Copasir “Berlusconi avrebbe già dovuto dimettersi da un pezzo” la prossima chiamata ai voti sarà un definitivo banco di prova per la maggioranza che comunque il Premier “si è dovuto comprare”.

Una maggioranza “che non c’è più”, un Premier che “se l’è dovuta comprare”. Parole forti da Massimo D’Alema che, intervistato da Repubblica, scaglia fulmini e saette contro Silvio Berlusconi.

CASO RUBY – “Questo centrodestra naviga a vista. L’unica bussola sono gli interessi personali di Berlusconi: i processi, gli affari, le donne. Al di fuori di questo c’è il nulla”. Massimo D’Alema lascia intendere nel suo lungo discorso con Repubblica che il caso Ruby è l’esempio lampante del perché Berlusconi sia al Governo: curare i propri interessi, una volta finanziari ma oggi neanche più quelli. Berlusconi sarebbe al Governo semplicemente per perpetrare il sogno di un sultanato in stile Gheddafi.

SINISTRA NON C’E’ – “Mai come oggi Berlusconi è in clamorosa difficoltà e si può battere”. D’Alema crede che Silvio sia facilmente affondabile, ma non si spinge oltre, facendo immediatamente un passo indietro: “non faccio pronostici”. D’Alema è consapevole di essere parte di una sinistra inesistente e debole, una sinistra che non è una valida alternativa al Governo, per quanto disastroso questo possa essere.

COME IL VINO – “Governo di decantazione”. La proposta di Veltroni e Pisani vede un plauso da Massimo D’Alema. Un Governo che ha lasciato un’impronta fortissima sul popolo, che l’ha animato nel bene e nel male con una corrente che ha dato una sorta di dipendenza: quella del Berlusconismo. Adesso per uscire da una situazione che vede la politica ruotare esclusivamente attorno ad un’unica figura si parla di “Governo di decantazione”. Ma D’Alema aggiunge che “Berlusconi però non se ne vuole andare, quindi l’unica alternativa resta batterlo alle elezioni”. Mission Impossible per un’opposizione incapace di fare il proprio lavoro anche davanti a chi ha servito potenziali vittorie su un piatto d’argento.

Berlusconi si comporta come si comporta perché è ben consapevole di questo: oltre lui il nulla.

 

Check Also

ultimi sondaggi politici elettorali Renzi

Ultimi sondaggi politici elettorali: Pd mai così giù da anni, M5S cresce

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (13 FEBBRAIO 2018) – PD IN PICCHIATA, M5S PRIMO PARTITO Siamo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Omicidio Rea, lunga agonia, dopo 35 coltellate non era morta

Melania Rea non è stata finita dal suo aguzzino. La donna di Ascoli Piceno rinvenuta...

Chiudi