disoccupazionegiovani-unicitta-it

Dati choc lavoro: un pezzo d’Italia è sparito, cancellato da disoccupazione

OLTRE MEZZO MILIONI DI ITALIANI CANCELLATI DALL’ANAGRAFE

Un esercito di 509.000 connazionali si è cancellato dall’anagrafe per trasferirsi all’estero per motivi di lavoro nel periodo 2008-2016.

E’ quanto risulta dal rapporto “Il lavoro dove c’è” dell’Osservatorio statistico dei Consulenti del lavoro, presentato questa mattina, a Roma.

La prima meta degli italiani è stata la Germania, dove nel solo 2015 in 20.000 hanno trasferito la residenza; al secondo posto, “in forte crescita”, la Gran Bretagna (19.000) e, in terza posizione, la Francia (oltre 12.000).

Dal 2008 al 2015 la disoccupazione nel Mezzogiorno “ha prodotto un aumento di 273.000 residenti al Nord e di 110.000 al Centro”, con un totale di 383.000 persone andate via dalle regioni del Sud. I flussi migratori più intensi da Campania (-160.000 iscritti all’anagrafe dei comuni), Puglia e Sicilia (-73.000).

Le regioni che hanno ricevuto il numero maggiore di cittadini: Lombardia (+102.000), E.Romagna (+82.000), Lazio (+51.000) Toscana (+54.000). Risulta dall’ Osservatorio statistico dei consulenti del lavoro.

Check Also

ultime notizie pensioni Boeri

Pensioni ultime novità da Boeri: allarme sulla “anomalia” di chi è fuggito all’estero

PENSIONI ULTIME NOVITA’ (19 LUGLIO 2017) – IL PRESIDENTE INPS LANCIA ALLARME SUI PENSIONATI ALL’ESTERO …

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
sondaggi politici referendum costituzionale
Ultimi sondaggi politici elettorali: M5S cresce e resta primo, la crisi non c’è

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (21 GIUGNO 2017) - M5S INATTACCABILE, PD ETERNO SECONDO Dopo le...

Chiudi