Matteo Renzi

Disinstallazione Renzi: 2 di 3 completati

Dopo la finta vittoria del referendum trivelle, arriva la vera sconfitta delle Amministrative 2016.

Sconfitta prevedibile, anche se non di queste apocalittiche proporzioni: si salva solo Milano, con un risultato positivo strappato col fiatone. Un canto del cigno renziano.

Per completare la disinstallazione di Matteo Renzi da palazzo Chigi manca solo il referendum di ottobre e la vittoria del no è matematica: lo dicono i numeri, lo dice la vastità dell’alleanza antirenziana (di cui fa parte persino mezzo Pd).

Nelle prossime settimane, il M5S supererà la soglia del 30% e scalzerà il Pd dalla vetta dei sondaggi: gli italiani scopriranno in massa che, in fondo in fondo, grillini lo sono sempre stati.

Matteo Renzi

Renzi di fatto è già stato cestinato, c’è solo da chiedersi cosa avverrà dopo.

Sbaglia chi crede che Matteo Renzi non manterrà la parola, barricarsi in Parlamento sarebbe un patetico accanimento terapeutico: meglio per lui morire e sperare di risorgere fra qualche anno.

Sbaglia pure chi crede che si andrà al voto, ipotesi del tutto fantasiosa: Mattarella nominerà un tecnico come presidente del Consiglio, motivando il governo di transizione con la necessità di una nuova legge elettorale valida per entrambe le Camere.

Sta qui l’arrocco finale dei vecchi partiti: escogitare una legge elettorale che impedisca la vittoria del M5S. 

E su questa si può dire una sola cosa di sicuro: non avrà il tanto decantato secondo turno dell’Italicum, quello che dà la certezza del vincitore il giorno dopo e la stabilità per cinque anni.

L’ideale sarebbe un proporzionale puro, con il quale il M5S non potrebbe vincere neppure prendendo il 40% dei voti.

A meno che i pentastellati non decidano di diventare adulti e farsi prestare da qualcuno quegli sporchi voti che mancano per governare.

 Sì, l’avete capito: proprio da quel tizio brutto, sporco e cattivo.

Check Also

ultimi sondaggi politici elettorali Renzi

Ultimi sondaggi politici elettorali: Pd mai così giù da anni, M5S cresce

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (13 FEBBRAIO 2018) – PD IN PICCHIATA, M5S PRIMO PARTITO Siamo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
ultime notizie pensioni
Ultime notizie pensioni: riduzioni oltre 20% con le novità di Renzi

ULTIME NOTIZIE PENSIONI (17 GIUGNO 2016) - Torniamo sulla colossale fregatura dell'anticipo pensionistico del governo...

Chiudi