Don Gallo morto: all’età di 85 anni, addio al prete ribelle

.

DON GALLO MORTO – Ultime notizie Ansa, 22 maggio 2013. Don Andrea Gallo è morto. Le sue condizioni si erano aggravate negli ultimi giorni, con la richiesta da parte della sua comunità di “mantenere in torno a Don Gallo e alla Comunità la quiete e la tranquillità”.

Don Gallo, morto a 85 anni, sarà ricordato come un prete ribelle e “rock” (non per niente era amico di famosi musicisti, come Adriano Celentano, Vasco Rossi e Piero Pelù).

Don Gallo inizia il suo viaggio nel mondo della fede con i salesiani di Giovanni Bosco: entra nel noviziato nel 1948 a Varazze, per poi continuare gli studi a Roma. Nel 1953 va in missione in Brasile, dove si dedica a studi teologici.

La dittatura lo costringe al ritorno in patria. Nel 1959 viene ordinato presbitero a Ivrea.

Diventa cappellano nella nave scuola di Garaventa, un posto non facile, famigerato riformatorio per minori. Don Gallo fu precursore di un nuovo approccio con i minori in riformatorio, basato non sulla repressione sistematica, ma sulla libertà e la fiducia.

Don Gallo nel 1964 lascia la congregazone salesiana:”La congregazione salesiana si era istituzionalizzata e mi impediva di vivere pienamente la vocazione sacerdotale”.

Il Cardinale Siri lo trasferisce a Capraia: nella chiesa del Carmine, Don Gallo  si dedica agli emerginati.

Le sue posizioni anticonformste gli valsero l’accusa di essere un “comunista”, causando il trasferimento di Don Gallo.

Impegnato nella lotta alla liberalizzazione delle droghe leggere, Don Gallo nel 2006 fumò uno spinello nel palazzo comunale di Genova, come forma di disobbedienza civile.

Negli ultimi anni, Don Gallo si è sentito vicino a eventi come il V-Day, a Beppe Grillo e al Movimento 5 Stelle.

TWITTER, DON GALLO MORTO SUBITO TRENDING TOPIC – #DonGallo è diventato immediatamente il primo fra i trending topic di Twitter. Il prete era molto amato dai giovani, per il suo carattere ribelle e anticonformista: persino molti ragazzi non credenti provano stima e rispetto per Don Gallo, morto dopo una vita dedicata a servire la fede a modo suo, lontano dalle gerarchie della Chiesa, vicino agli emarginati.

 

 

Francesco Manna

Related posts

*

*

Top