Telecom Tronchetti Provera

Telecom contro Tronchetti Provera: “Danni di immagine”, dossier illegali

INTERCETTAZIONI DOSSIER KROLL, LA TELECOM VUOLE I DANNI DA TRONCHETTI PROVERA ULTIME NOTIZIE 18/02/013 – Telecom Italia pronta a costituirsi parte civile nel caso dei dossier Telecom. Lo ha fatto attraverso il suo avvocato Luca Santamaria, nell’udienza che vede imputato l’ex presidente del colosso delle telecomunicazioni Marco Tronchetti Provera. Il reato di ricettazione il capo di accusa ai danni dell’attuale presidente della Pirelli. Secondo la Procura di Milano, Tronchetti Provera avrebbe utilizzati i dati trafugati dalla compagnia per compilare dossier e trarne profitto. In particolare si tratterebbe di informazioni prelevate al colosso di investigazione Kroll con un’operazione di hackeraggio di uomini della sicurezza informatica di Telecom mentre si trovavano a Rio de Janeiro nel 2004.

ANCHE GLI AZIONISTI PARTE CIVILE – Assieme a Telecom hanno chiesto di costituirsi parti civili anche la Asati(associazione azionisti Telecom Italia), Carla Cico, ex ad di Brasil Telecom, il finanziere Daniel Dantas e un piccolo azionista.

DANNI DI IMMAGINE A TELECOM – Va detto che il reato va in prescrizione in 10 anni, quindi nel 2014. Nell’atto in cui è contenuta la richiesta di costituzione di parte civile per danni morali, patrimoniali e d’immagine si ipotizzano “evidenti e significativi danni d’immagine e alla reputazione commerciale di Telecom tenuto conto dell’eco mediatica che questa vicenda e gli stessi reati, presupposto della ricettazione qui contestata, hanno determinato in Italia e all’estero almeno dal 2005 a oggi”.

STRALCIATI DUE CAPITOLI DI ACCUSA – Il processo a carico di Tronchetti Provera avverrà davanti al giudice della settima sezione penale di Milano Anna Calabi. Al centro della vicenda ci sarebbe un cd rom contenente una serie di dati raccolti dall’agenzia di investigazione ‘Kroll’ . Informazioni che sarebbero state intercettate illegalmente e girati all’attuale presidente della Pirelli da Giuliano Tavaroli. Pare che il motivo sia stata la querelle tra la società di telecomunicazione italiana e alcuni fondi di investimento brasiliani per il controllo di Brasil Telecom. A dirigere l’accusa sarà il procuratore aggiunto di Milano Alfredo Robledo. Che lo ha rinviato a giudizio con citazione diretta. Lo stesso procuratore avrebbe stralciato altri due capitoli’ dell’inchiesta: quello per i reati di concorso in intrusione informatica e quello di corruzione internazionale.

LA DIFESA: “MAI DANNEGGIATA TELECOM” – La notizia della costituzione come parte civile di Telecom era nell’aria. In quest’ottica devono esser lette, infatti, le dichiarazioni dei giorni scorsi del legale di Tronchetti Provera. «È importante ricordare fin da subito che il materiale pervenuto nella sede Pirelli, oggetto del contestato reato e comprovante lo spionaggio eseguito dall’agenzia Kroll ai danni di Telecom Italia, fu immediatamente inviato all’Autorità giudiziaria brasiliana e, successivamente, a quella italiana. È palese, peraltro, che tale comportamento fu certamente non in danno di Telecom Italia, ma volto a tutelare l’azienda».

Check Also

pensioni news precoci ape

Pensioni ultime novità APE volontario: pronte assicurazioni e banche, manca solo Garante

PENSIONI ULTIME NOTIZIE SU APE VOLONTARIO (17 NOVEMBRE 2017) – TUTTO PRONTO, AGGIORNAMENTI ULTIMA ORA  …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
donna Spagna banca
Spagna, madre tre figli si dà fuoco in Banca: “Mi avete tolto tutto”

"MI AVETE PRESO TUTTO". E SI DA' FUOCO IN UNA BANCA SPAGNA, DONNA SI DA...

Chiudi