Elezioni 2013 – Oscar Giannino, ho ricevuto richieste di alleanza da ogni parte

Numerose richieste di alleanza per Oscar Giannino e Fare per fermare il declino, ma il niet dell’esecutivo scongiura il suicidio politico.

Un suicidio politico ancora più grosso di quello di non superare lo sbarramento del 4%, imposto dall’attuale legge elettorale, per l’ingresso in Parlamento. Questo secondo i partecipanti al forum di Fare sarebbe significato un’alleanza con un’altra figura politica. Ma a parte questo, Giannino ha sempre parlato senza peli sulla lingua dei suoi attuali antagonisti politici, prima ancora che questi lo diventassero.

Mario Monti – Oscar, Oscran, Podcast e rete non dimenticano: Monti ti piaceva. Quando i tecnici giunsero in Parlamento si levò uno pur scettico plauso a loro favore, i professori, quelli che avrebbero fatto bene. Invece il declino l’hanno accelerato. Ti bastò un’occhiata di un mese per capire cosa stava succedendo, da subito lanciasti l’allarme, alle “nove in punto”. Figurarsi un’alleanza con loro.

PDL – Il Pdl, il Partito Dei Ladri. Questo eufemismo non l’hai mai risparmiato a quelli che ora sono i tuoi avversari politici, da anni a questa parte. Hai definito lo Stato “tossicodipendente” in più occasioni, lo Stato capitanato da loro, figurarsi un’alleanza.

PD – Ne hai sempre avuto anche per il PD e per la scarsa lungimiranza da esso manifestata, per i suicidi politici (per lo più dalemiani) a cui ci avevano abituato. Nessuna alleanza con loro all’orizzonte.

M5S – E se l’alleanza con il Movimento Cinque Stelle fosse stata possibile ? La chiusura mentale di Grillo in questa direzione spezza ogni ipotesi. Certo è che, però, a loro avrebbe fatto comodo avere degli esperti economisti in casa, magari gli risparmiavi di parlare di “Banca Statale unica” o “Eliminazione dei sindacati”. Ma è niet anche qui.

Dunque la coerenza ha avuto la meglio. Fare per Fermare il Declino non si alleerà, come hai detto tu stesso a Teramo, Sabato 26 Gennaio: “Ho ricevuto numerose proposte, mi dicevano ma chi te lo fa fare, ma che te ne frega, ma vieni con noi. La mia risposta è stata, è, e sarà, sempre, NO, MAI, meglio non rompere neanche lo sbarramento del 4% piuttosto che vendersi così”.

Già solo questo, Oscar, ti avrebbe accordato il mio aiuto nel rompere quel maledetto 4%, ma la verità è che l’avevi già da tanto, da prima di entrare in politica, da quando ti imploravamo di farlo, alle “nove in punto”.

Guido Dassori

Check Also

pensioni news precoci ape

Pensioni ultime novità APE volontario: pronte assicurazioni e banche, manca solo Garante

PENSIONI ULTIME NOTIZIE SU APE VOLONTARIO (17 NOVEMBRE 2017) – TUTTO PRONTO, AGGIORNAMENTI ULTIMA ORA  …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Ecco quante volte Berlusconi ha detto che avrebbe abbassato le tasse.

Il blob "Le bugie di Berlusconi", risponde alla domanda "ma quante volte abbiamo sentito dire...

Chiudi