elezioni amministrative 2016

Elezioni Amministrative 2016: come si vota, orario apertura e chiusura seggi

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2016Come e quando si vota? Torniamo a parlare delle elezioni comunali di giugno 2016.

Si voterà un solo giorno, oggi domenica 5 giugno 2016. Orari: i seggi apriranno alle 7.00 di mattina e chiuderanno alle ore 23.00. Si vota per eleggere il sindaco e i consiglieri comunali in circa 1.300 Comuni italiani, comprese città di primo piano come Roma, Milano, Napoli, Torino e Bologna.

Il Friuli Venezia Giulia farà eccezione: si voterà per le elezioni Amministrative 2016 dalle ore 8.00 alle ore 22.00.

Per l’elettore sarà necessario presentarsi al seggio munito di un documento d’identità valido (carta d’identità, patente, passaporto) e di tessera elettorale.

Chi non ce l’ha o l’ha smarrita, può richiederla all’ufficio elettorale del Comune di residenza.

Elezioni Amministrative 2016: come si vota, le regole cambiano a seconda della quantità di abitanti

Come si vota?

Le modalità cambiano in funzione del numero di abitanti del proprio Comune. Fino a 15.000 abitanti, è possibile votare solo per la lista o per il candidato sindaco. Si può sbarrare solo uno dei due o entrambi.

Oltre i 15,000 abitanti si può tracciare una X solo sul candidato sindaco, solo su una delle liste collegate al candidato sindaco, o su entrambe. E’ possibile anche il voto disgiunto, votando un candidato sindaco e una lista a lui non collegata.

13342107_10153640820128597_1987012907_n

Se nessun candidato supera il 50% dei voti, nei Comuni oltre i 15.000 abitanti si andrà al ballottaggio fra i primi due classificati: si voterà, in questo caso, domenica 19 giugno 2016.

Nei Comuni con più di 5.000 abitanti si possono esprimere le preferenze per i candidati consiglieri comunali. Attenzione: nel caso in cui si vogliano esprimere due preferenze, una delle due dovrà essere una donna.

13384774_10153640820058597_810785443_n

In Sicilia e Friuli Venezia Giulia ci sono modalità elettorali specifiche, consultabili presso i siti Internet interno.gov.it o rai.it o, in alternative, sulle pagine di Televideo.

Check Also

Perché è importante convertire i propri filmati in un formato diffuso

Il mondo dei media è cresciuto a dismisura tanto da portarci a fruire di filmati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
80 euro Renzi
80 euro Renzi: “Chi non può restituirli rischia cartella esattoriale”

Ancora sul bonus 80 euro di Matteo Renzi: lo scorso 1° maggio vi abbiamo raccontato...

Chiudi