Elezioni politiche 2013

Elezioni politiche 2013: Napolitano, presidente super di partes

ELEZIONI POLITICHE 2013 – Napolitano, a poco più di una settimana dal voto, ha espresso le proprie opinioni politiche in maniera cristallina. E lo ha fatto in occasione di un incontro internazionale di grande importanza, con il presidente Usa Barack Obama.

Si tratta di un comportamento incompatibile con uno dei doveri fondamentali di un presidente della Repubblica: essere super partes.

Napolitano, al contrario, è super di partes.

In poche parole, Napolitano ha espresso quattro concetti:

– Centro Sinistra e Centro Destra rappresentano un vecchio e logoro conflitto, che si trascina avanti da 20 anni.

“Il panorama italiano è in parte ancora dominato da un confronto fra i due schieramenti che da 20 anni competono

– Monti è l’unica novità positiva, il suo anno di governo ha salvato l’Italia, mettendo da parte il vecchio e logoro conflitto sinistra-destra. L’Italia dovrebbe continuare così.

E poi c’è la novità della scelta fatta da Mario Monti, che io ho rispettato come libera scelta, che a lui spettava assumere”

L’Italia ha fatto grandi progressi in questi 14 mesi, con la comprensione e l’aiuto di forze politiche diverse, e questi progressi possono e devono continuare. Noi abbiamo dato priorità al risanamento finanziario essendo arrivati sull’orlo del disastro di un vero e proprio collasso finanziario

– Il Pdl è incoerente nell’attaccare Monti, dopo averlo sostenuto per un anno.

“Ho un po’ deplorato che dopo 13 mesi di sostegno al governo Monti qualche partito (tradotto: il Pdl. Di certo non parla del Pd, visto che Bersani non ha mai liquidato Monti, anzi…) dia ora giudizi liquidatori su quelle stesse scelte e sui loro risultati

Il resto del panorama delle elezioni politiche 2013? Solo populismo. Termine che ormai, impropriamente, è degradato nell’uso comune a sinonimo di demagogia.

“C’è poi un fenomeno di movimento populista, non molto diverso da quelli che si sono avuti in altri paesi europei come espressione di una crisi, di una incomprensione o di una insoddisfazione per come vanno le cose in Europa”

Gran finale: la nota del Quirinale dell’indomani, contro ogni accusa di parzialità da parte di Napolitano.

“E’ palesemente infondato e del tutto gratuito parlare, a proposito della visita del Presidente della Repubblica a Washington, di “ingerenza” nelle elezioni politiche 2013.

Concordo. Napolitano ha soltanto detto che Monti è il salvatore, che sinistra e destra dovrebbero continuare a farsi da parte come nell’ultimo anno per far proseguire i progressi realizzati da Monti, che il Pdl è incoerente e che Grillo è un demagogo. Parlare di ingerenza di Napolitano nelle elezioni politiche 2013 è del tutto infondato e gratuito.

 

 

Check Also

pensioni news precoci ape

Pensioni ultime novità APE volontario: pronte assicurazioni e banche, manca solo Garante

PENSIONI ULTIME NOTIZIE SU APE VOLONTARIO (17 NOVEMBRE 2017) – TUTTO PRONTO, AGGIORNAMENTI ULTIMA ORA  …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Tsunami Tour, Beppe Grillo in diretta su SkyTG24, stasera ore 20.30

Update: Beppe Grillo ha annullato l'intervista. Comunicato da Sky e dall'account Twitter di Beppe Grillo. ...

Chiudi