Emanuele Crialese, film “Terraferma” agli Oscar

Emanuele Crialese, film “Terraferma” agli Oscar. E’ Terraferma di Emanuele Crialese il film candidato italiano per la corsa agli Oscar. La pellicola già presentata alla Mostra di Venezia, dove ha vinto il Leone Speciale della Giuria e il premio Pasinetti, è in lizza per entrare nella cinquina per il miglior film in lingua non inglese. La decisione è stata presa dalla Commissione di selezione istituita presso l’Anica su incarico dell’Academy Award.

In gara con Terraferma c’erano Corpo celeste di Alice Rohrwacher, Habemus Papam di Nanni Moretti, Nessuno mi può giudicare di Massimiliano Bruno, Noi credevamo di Mario Martone, Notizie degli scavi di Emidio Greco, Tatanka di Giuseppe Gagliardi e Vallanzasca – Gli angeli del male di Michele Placido. Il film ha ricevuta, dalla sua uscita, numerosi riconoscimenti, non ultimo questo, ma sembra che il box office però non gli sorrida.

“Siamo usciti nei cinema in un periodo in cui la gente va ancora al mare – sostiene Crialese – il passaparola sta dando buoni frutti, chi va a vedere il film lo raccomanda. L’argomento di certo non aiuta, la tv parla ogni giorno di immigrazione e le persone non ne possono più -prosegue – prima di trarre conclusioni affrettate comunque bisognerebbe contestualizzare i risultati, di cui sono soddisfatto“. Ora la scalata verso l’Oscar sarà ostica, “come una corsa ad ostacoli – ammette il regista – dovremo cercare di far vedere il film al maggior numero di membri dell’Academy partecipando a molti festival, soprattutto in California”. Gli Stati Uniti sono lontani ma “ogni volta che mi trovo da quelle parti è come essere a casa, gli americani sono curiosi e positivi verso il nostro cinema”.

Il film è stato prodotto da Cattleya in collaborazione con Rai Cinema, in associazione con Regione Siciliana, Sicilia Film Commission e Sensicinema. Le nomination saranno rese note dall’Academy il 24 gennaio 2012, mentre la notte degli Oscar si celebrerà il 26 febbraio. Crialese era stato il candidato italiano già nel 2006 con Nuovomondo.

Check Also

Gioco illegale terrestre: la seconda faccia del gaming

Sul mercato mondiale ogni anno gli scommettitori spendono circa 400 Milioni di euro, alimentando un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Caduta satellite, Uars Nasa dove è finito

Caduta satellite, Uars Nasa dove è finito. La nasa, in una nota, recentemente ha comunicato:...

Chiudi