Equitalia

Equitalia si arrende, ora si può annullare il blocco auto

EQUITALIA – Dietrofront di Equitalia: in arrivo novità per evitare il blocco auto in caso di mancato pagamento. Ernesto Maria Ruffini, amministratore delegato, detta la linea: il decreto legislativo n. 159/2015 non fa da linea di demarcazione per la richiesta di dilazione.

Che quest’ultima sia stata richiesta prima o dopo dell’entrata in vigore del suddetto dl, se la rateazione viene concessa allora il blocco auto può essere annullato dopo il pagamento della prima rata: il temutissimo fermo amministrativo si potrà neutralizzare tramite apposita richiesta a Equitalia per la sospensione al PRA (Pubblico Registro Automobilistico).

Sarà quindi possibile circolare di nuovo con l’auto precedentemente fermata.

Cosa cambia? La situazione fino a ieri era la seguente: il fermo auto poteva essere evitato rateizzando e pagando la prima rata dopo aver ricevuto il preavviso dell’imminente blocco auto. Se però il fermo parte prima della data di concessione della dilazione, allora non si può cancellare il fermo.

Equitalia

Equitalia, novità sul blocco auto: con rateazione e pagamento prima rata verrà cancellato e si potrà circolare di nuovo

Questa era la situazione fino a oggi: adesso Equitalia fa un passo indietro con questo accordo con il PRA, in modo tale da poter permettere di nuovo la circolazione con il proprio mezzo a chi si mostra desideroso di pagare quanto dovuto. I fermi amministrativi nel 2015 hanno generato la bellezza di un milione di preavvisi, ai quali sono seguiti 266 mila blocco auto effettivi.

Equitalia si è forse accorta che di questo passo avrebbe lasciato mezza Italia a piedi?

Ps. per approfondire e comprendere meglio l’evoluzione della vicenda, consigliamo di leggere questo articolo e poi quest’altro, entrambi del sito laleggepertutti.it.

Check Also

Perché è importante convertire i propri filmati in un formato diffuso

Il mondo dei media è cresciuto a dismisura tanto da portarci a fruire di filmati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
concorso scuola 2016
Concorso scuola 2016: caos docenti non abilitati, ricorso di massa

BANDO CONCORSO SCUOLA (ULTIME NOTIZIE 10 FEBBRAIO 2016) - Torniamo alle nostre news sul concorso...

Chiudi