Esame avvocato 2013: risultati prove scritte, le città ritardatarie

.

I risultati della prova scritta dell’esame per l’abilitazione alla professione di avvocato sono stati pubblicati presso le Corti d’Appello delle varie città italiane, ma in molte la situazione è ancora poco chiara e i migliaia di candidati aspettano ancora di conoscere l’sito dell’esame che li potrebbe portare a diventare avvocato. In particolar modo al centro sud e nelle isole, molte città ancora non hanno pubblicati gli elenchi degli idonei, fra le quali: Bari, Napoli, Lecce, Reggio Calabria, Palermo, Messina, L’Aquila, Cagliari, Catanzaro, Catania, Caltanissetta. Al nord invece aspettano solo i candidati di Firenze, Venezia, Torino e Trieste.

A Bari la commissione d’esame dovrebbe riunirsi domani e stilare i verdetti mentre a Messina i candidati che hanno sostenuto la prova si vedranno riceve una mail con l’esito del proprio esame anche se la percentuale di ammessi è relativamente bassa, vicina al 43%. Nella giornata di domani dovrebbero essere pubblicati anche i risultati a Cagliari, e poi a seguire gli elenchi di Firenze, Lecce e Catanzaro.

 

RISULTATI ATTUALMENTE DISPONIBILI – LINKS

I palermitani dovranno aspettare il 25 giugno, e a Reggio Calabria addirittura il 28 giugno. Rimaniamo in Sicilia, a Caltanissetta dove fortunatamente la commissione si riunisce oggi e quindi i risultati verranno affissi già in giornata presso la Corte d’Appella della città. Stesso discorso per Venezia, inoltre le ultime indiscrezioni ci dicono che nella città lagunare solo un candidato su tre ha superato la prova scritta dell’esame avvocato 2013. A Torino è stato pubblicato un annuncio sul portale dell’ordine degli avvocati che conferma la pubblicazione dei risultati per la giornata del 19 giugno.

Ultime sulla lista le corti d’Appello di Catania e Napoli dove le liste degli ammessi verranno pubblicate solo nei primi di luglio. Nessuna notizia per Trieste e L’Aquila. Intanto alla Camera è stato approvato la riforma dell’ordinamento forense, che ora è al vaglio in Senato. Se la legge dovesse passare, nei prossimi anni ci saranno delle sostanziali modifiche all’esame avvocato che diventerà sempre più difficile da sostenere.

Commenti

Daniele Nicola Spallieri
Tags ,

Related posts

*

*

Top