Esami di Maturità 2011/ traduzione seconda prova latino, c’è Seneca

Esami di maturità 2011 – La seconda prova per il Liceo Classico è stata una versione di latino, materia comunicata già mesi fa dal Ministro Gelmini su Youtube, ma quello che fino a questa mattina nessuno sapeva era chi fosse l’autore e l’argomento della versione. Ebbene, nonostante il toto-versione avvenuto su molti siti, ieri Skuola.net e Studenti.it avevano annunciato che la versione di latino sarebbe stata di Platone su Socrate e la politica, tutti si sbagliavano, al classico è uscito Seneca con Lettera a Lucilio, lettera 74 “Il vero bene è la virtù” . Considerando che Seneca rappresenta uno degli autori più tradotti durante l’ultimo anno del liceo, molto probabilmente non è andata così male ai tanti studenti che quest’oggi si sono seduti sui banchi temendo di trovarsi davanti autori ben più complicati come il temibilissimo storico Tacito che molti siti avevno dato per favorito. L’argomento della versione è appunto la capacità degli uomini di nno essere mai felici, di non sapersi accontentare, di chiedere sempre di più, di odiare la vita e aver paura della morte, mentre la felicità risiede nella virtù.

Check Also

pensioni news precoci ape

Pensioni ultime novità APE volontario: pronte assicurazioni e banche, manca solo Garante

PENSIONI ULTIME NOTIZIE SU APE VOLONTARIO (17 NOVEMBRE 2017) – TUTTO PRONTO, AGGIORNAMENTI ULTIMA ORA  …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Seneca/ traduzione “Il vero bene è la virtù”, seconda prova Maturità 2011

    ESAME DI STATO 2011 TRADUZIONE IL VERO BENE E' LA VIRTU' DI SENECA...

Chiudi