Evasione fiscale, operazione Gdf a Roma, decine di arresti

Evasione fiscale, prosegue nel dopo Cortina il massiccio rastrellamento della Guardia di Finanza contro chi erode l’erario: a Roma decine di arresti per smantellare una rete adibita alla creazione di società di comodo.

Bancarotta fraudolenta, evasione fiscale, associazione a delinquere. Questi sono solo alcuni dei reati che la Guardia di Finanza ha contestato a numerosi imprenditori e liberi professionisti, arrestati questa mattina in un’operazione della GDF che ha portato a numerosi sequestri.

Un tesoretto che ammonterebbe a 55 milioni di euro, quello sottratto dalla cricca della bancarotta: circa 50 milioni sottratti all’erario mediante l’utilizzo di società destinate al solo fallimento e un decimo, 5 milioni da sommare ai 50 già sottratti, sono invece quelli sottratti al fisco mediante l’utilizzo di false fatture o libri contabili “separati”.

Dalla procura è stata formulata per gli arrestati anche l’accusa di associazione a delinquere, nei corridoi del tribunale di Roma si crede infatti che ci fosse un’autentica rete di imprenditori, una sorta di cooperativa del crimine fiscale dedita alla costruzione di situazioni di comodo che permettessero di evadere reciprocamente controlli fiscali e le dovute imposte.

Check Also

PIR, buone notizie per i risparmi delle famiglie italiane

Le piccole e medie imprese sono senza dubbio il motore dell’economia italiana e quello appena …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Europarlamento, un “kapò” alla presidenza, Schulz sostenuto da PDL

Sostenuto in prima linea anche dal PDL, Martin Schulz diventa presidente dell'Europarlamento, celebre nel 2003...

Chiudi