US authorities clear way for Facebook's purchase of Instagram

Facebook diventerà una banca a tutti gli effetti

Parlando di social network, di rete e di efficienza è difficile non citare il caso eclatante, storico ed epocale di Facebook e del suo creatore, Mark Zuckerberg.

Si tratta in buona sostanza ormai del cosiddetto too big to fail, come dicono gli americani, ma non è sempre stato così, e per Il social network per eccellenza ci sono state luci e ombre prima della definitiva affermazione. Oggi però risulta alquanto scontata parlare di questo prodotto, tanto che nel corso degli ultimi 6 anni, Mr Zuckerberg ha pensato bene di puntare sull’innovazione e sulla differenziazione del suo prodotto-creatura. Sono mesi che si parla di come Facebook muterà pelle nel giro dei prossimi anni, e già si sta pensando alla possibilità di farlo diventare un vero e proprio motore di ricerca per superare sotto tutti i punti di vista uno dei suoi rivali storici: Google. Già le cose sono cambiate e non poco con l’acquisizione di Instragram e di Whatsapp, ma siamo ancora parecchio lontani da quello che andremo a vedere nel giro dei prossimi anni.

Non solo, si tratta di una nuova e buona occasione per fare in modo che alcune persone possano ritrovare fiducia nel sistema bancario, attraverso un nuovo modo di fare finanza. La possibilità di utilizzare la moneta elettronica attraverso il social network potrebbe essere la chiave per la possibile svolta economica dei prossimi anni. Sarebbe interessante sapere che cosa ne pensa David Kirkpatrick di tutto questo. In un mondo che cambia quotidianamente e dominato ormai dalle app, per qualsiasi tipo di attività online, dal pagamento delle bollette di luce e gas, fino allo svago rappresentato dai giochi casinò online che propongono una vasta scelta di giochi andando dalla roulette alle slot e dai video poker al blackjack. Un mondo in continua evoluzione e mutamento, dove i giovani imprenditori sono ormai una realtà finanziaria con cui confrontarsi.

La notizia del momento, sempre in casa Facebook, riguarda invece la possibilità che l’azienda californiana di Menlo Park, possa creare la sua banca. Proprio così. Ancora una volta sarà una licenza irlandese a rendere possibile queste operazioni bancarie anche in Europa. Dopo ben due anni di attesa è arrivato prontamente l’annuncio che l’autorizzazione della Banca Centrale irlandese ha rilasciato per poter operare come servizio di pagamento nella Ue. Facebook si trasforma in una banca, dunque? La possibilità di offrire ai propri utenti il trasferimento di denaro nello stesso Paese e tra nazioni diverse e di depositarli, questo è il goal per l’azienda californiana. Ed era da un po’ di tempo che l’azienda di Zuckerberg stava adottando strategie per diventare un’istituzione finanziaria. L’accordo siglato con Paypal sancisce di fatto la nascita di un nuovo sistema bancario che farà la fortuna degli utenti e che punterà su un certo target di clienti che è ormai stufo dei vecchi sistemi e metodi adottati dalle banche di tipo più tradizionale.

Check Also

reddito di cittadinanza

Reddito di cittadinanza, le 7 obiezioni più comuni smontate con la logica: condividete!

Chi è contrario al reddito di cittadinanza di solito è qualcuno che non ne ha …

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
sondaggi M5S
Ultimi sondaggi politici elettorali (22 dicembre 2016): M5s primo partito, nonostante gli attacchi

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (22 DICEMBRE 2016) Dopo la nostra sintesi sulle intenzioni di voto...

Chiudi