Pisapia e Bersani in piazza,"Io ci sto"apre reunion"Insieme"

Il retroscena: Bersani e Pisapia “Insieme”… a Renzi, ma solo dopo il voto

BERSANI E PISAPIA LANCIANO “INSIEME”, RENZI RILANCIA IL PD: DOPO LA SEPARAZIONE CI SARA’ IL MATRIMONIO?

Nel mondo all’incontrario della politica, prima ci si separa e poi ci si sposa. Da una parte Bersani e Pisapia varano il progetto di “Insieme”, nome di battesimo scelto per il partito che siederà alla sinistra del Pd, nome che pare alludere al cronico problema dell’entropia che affligge da tempo quest’area politica in Italia.

Dall’altra parte Renzi rilancia il Pd con #Italia2020, nome che pare una scopiazzatura (e non sarebbe la prima) al M5S (#Lavoro2025), dice di voler correre da solo, basta ai partitini che fanno i ricatti.

Due situazioni che paiono opposte e l’una contro l’altra armata, ma che potrebbero convergere dopo l’esito delle prossime elezioni politiche.

Gli scenari più probabili sono due.

1) Legge elettorale proporzionale, niente coalizioni, ognuno si presenta per i fatti suoi. Vantaggi: se “Insieme” e il Pd si presentano separatamente, beccano più voti. Se si mettono in coalizione, ci sarà chi non vuole saperne di stare con Renzi o chi non vuole saperne di stare con D’Alema. Potrebbe quindi convenire andare ognuno con la sua “Ditta” e tenersi le mani libere, per valutare le alleanze a carte scoperte.

Bersani potrebbe appoggiare sia un governo a trazione PD che un appoggiare un governo pentastellato: per lui l’importante, come ha più volte dichiarato, è che l’Italia non vada al Centrodestra.

Renzi, dal canto suo, dopo il voto potrà scegliere fra Bersani e Berlusconi. Dipenderà tutto dai numeri.

Il grosso difetto di questa situazione, tanto per Renzi quanto per Berlusconi, è che il M5S potrebbe arrivare primo e avere il boccino in mano, visto che Mattarella dovrebbe concedergli il mandato esplorativo per formare il nuovo governo.

Bersani invece ci andrebbe a nozze, perché con i suoi voti diventerebbe l’ago della bilancia: potrebbe decidere se far partire un governo Pd oppure uno grillino.

2) Legge elettorale con maggioritario, coalizioni: si formano i classici schieramenti di Centrodestra e Centrosinistra, più il terzo incomodo M5S.

Perché questa soluzione non piace Renzi? Semplice: non potrebbe mai fare il Premier. Andando al voto con tre blocchi separati, nessuno potrebbe governare da solo. Finirebbe con le Larghe intese fra Centrosinistra e Centrodestra, ma il presidente del Consiglio non potrebbe essere il segretario di un partito, dovrebbe essere una figura moderata e senza troppi nemici. Tipo un Gentiloni bis, personaggio che a Berlusconi non dispiace affatto.

Lo scenario numero 1 è forse il più realistico, sia per la manifesta incapacità di formare una nuova legge elettorale (e quindi si finirà col modificare leggermente, all’ultimo momento, l’attuale Consultellum), sia perché il problema di un governo M5S è piuttosto relativo: per i pentastellati ottenere un appoggio esterno, per arrivare a formare una maggioranza, non è per nulla scontato.

E se anche ci riuscissero, il governo a 5 stelle sarebbe sotto continuo ricatto di altre forze politiche.

In conclusione, se la scissione Pd è stata come una separazione e la creazione di “Insieme” come un divorzio definitivo dal Pd, non è da escludere che nel 2018 ci siano i fiori d’arancio fra ritrovati amanti.

Check Also

Nell'infografica realizzata da Centimetri Chi sono e che ruolo avevano i personaggi che componevano la cupola romana.
ANSA/CENTIMETRI

Mafia Capitale, clamorosa gaffe dell’Ansa su condanna Carminati

Massimo Carminati condannato a 28 anni. Ma anche no. Sono bastati 5 minuti all’Ansa per …

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
pensioni
Pensioni notizie ultima ora: una “pensione di cittadinanza” per salvare i giovani

PENSIONI NOVITA' ULTIMA ORA (2 LUGLIO 2017) - CISL, "DEFINIRE PENSIONE DI GARANZIA PER I...

Chiudi