Ilva Taranto: gli operai non credono nel decreto legge di Monti

ILVA TARANTO – Il decreto legge salva-Ilva, che secondo il premier Monti salverebbe lavoro, salute e ambiente, non convince gli operai dell’Ilva Taranto. Persiste l’impressione che i problemi non siano stati risolti. E’ sabato. C’è meno gente ed è normale: eppure l’Ilva sembra un po’ più vuota del solito. Il dissequestro dell’area a caldo ha incassato il no del gip Patrizia Todisco. Si parla di incostituzionalità del decreto legge e di conflitto di attribuazione tra poteri dello Stato. Una legge confezionata ad hoc per vanificare una decisione della magistratura non può certo far piacere all’Anm. La prossima data nel calendario del calvario Ilva è il 6 dicembre 2012, con un’udienza al Tribunale del riesame, riguardante un nuovo sequestro per l’Ilva.

IL DECRETO LEGGE – Il decreto legge è solo l’ultimo atto di una lotta fra politica e magistratura: i giudici tarantini hanno più volte detto no ai dissequestri di altiforni, acciaierie, cokerie, tutti impianti posti sotto sequestro lo scorso luglio. Ad agosto, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Antonio Catricalà, aveva vagheggiato la possibilità di far ricorso alla Consulta, per dichiarare incostituzionale il sequestro subito dall’Ilva Taranto. Poi si è preferita una legge ad aziendam, con operazione decisamente più rapida e più efficace.

GIP – Secondo il gip Todisco, il dissequestro non è compatibile cone le prescrizioni Aia, le quali richiederebbero di risolvere prima la grave emergenza sanitaria che sta vivendo la città di Taranto. Todisco ha aggiunto che non si può sorvolare sui “gravi comportamenti criminosi del gruppo Riva nella gestione dell’Ilva”.

GLI OPERAI – 1.031 sono gli operai Ilva in cassa integrazione fino a lunedì prossimo. A questa cifra va aggiunta quella dei dipendenti in ferie forzate, 5.000 persone rimaste a casa nella totale incertezza sul futuro.

Check Also

PIR, buone notizie per i risparmi delle famiglie italiane

Le piccole e medie imprese sono senza dubbio il motore dell’economia italiana e quello appena …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Video Sallusti arrestato: il direttore del Giornale vuole il carcere

VIDEO SALLUSTI ARRESTATO - Alessandro Sallusti, direttore del Giornale, è stato arrestato stamattina. La polizia...

Chiudi