Investimento immobiliare turistico: boom di acquisti, si punta su case e vacanze

Investimento immobiliare e turismo: ecco la nuova tendenza

Se da una parte vi sono coloro che non hanno idea di come investire i propri risparmi, ecco che vi sono tantissime altre persone che invece hanno le idee abbastanza chiare e che preferiscono investire i propri risparmi nell’acquisto di un immobile.

Stando a quanto emerso da alcune indiscrezioni, e precisamente secondo quella che è l’indagine effettuata dall’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa, sembra proprio che negli anni compresi tra il 2013 e il 2016 tale soluzione sia cresciuta del 2%, raggiungendo un totale del 18,6% di preferenze.

Come mai un numero sempre più crescente di persone decida di optare per l’acquisto di un immobile per investire i propri risparmi non sembrerebbe essere totalmente chiaro, ma secondo l’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa tale soluzione potrebbe essere dovuta ai prezzi sempre più competitivi delle case.

L’obiettivo però non è quello di acquistare per affittare tali immobili a lavoratori o studenti fuori sede, ma quello che al momento sembra essere maggiormente sviluppato è l’investimento immobiliare legato a quello che è l’interesse turistico della città in cui si acquista l’immobile.

Se la domanda che vi state ponendo in questo momento è quali siano i luoghi in cui tali investimenti sono più sviluppati, ecco che la risposta è semplice, in quanto in realtà un po’ ovunque vi è questa tendenza, ma in modo particolare si sta verificando un vero e proprio boom di investimenti a scopo turistico nella bellissima Sicilia, ma anche in Lombardia e precisamente nella città di Milano.

Dall’indagine effettuata dall’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa, è inoltre emerso che la motivazione che ha spinto, e continua a spingere, la maggior parte dei venditori a mettere sul mercato la propria casa è da attribuire ad un desiderio di reperire liquidità.

Questo vale per circa il 56,2% dei venditori, mentre invece vi sono anche coloro che hanno scelto di vendere per migliorare la propria condizione abitativa e questo vale per il 31% dei venditori, che quindi hanno venduto la propria abitazione nella speranza di riuscire a comprarne una migliore, o che comunque risponda meglio a quelle che sono le proprie esigenze.

Infine, vi troviamo un 13% di venditori che invece hanno deciso di vendere la propria abitazione in quanto costretti, perché pronti a trasferirsi in un’altra città.

Va comunque precisato che l’acquisto di un immobile può avvenire anche grazie alla richiesta di un prestito e a tal proposito per avere maggiormente le idee chiare è possibile consultare il portale Toprestito.com.

Check Also

Internazionalizzazione aziende: cos’è e perché è importante

L’internazionalizzazione delle aziende è un fenomeno che sta prendendo sempre più piede. Sempre più imprese …

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
notizie pensioni oggi
Pensioni novità precoci e Ape: arriva la svolta, adesso è corsa per non restare fuori

PENSIONI ULTIME NOVITÀ (15 GIUGNO 2017) - ECCO I DECRETI APE SOCIAL E PRECOCI Dopo...

Chiudi