Le sveglie suonano a Palazzo Chigi, protesta studenti

Singolare protesta di studenti e professori: suonano le sveglie di fronte a Palazzo Chigi e la metafora è chiara. La scuola non va, il governo Berlusconi si deve dare una svegliata. La giornata di manifestazioni coinvolgerà oltre novanta piazze in Italia. “Abbiamo voluto iniziare la giornata di oggi con un bliz davanti palazzo Chigi all’alba – racconta la Rete degli studenti -, portando delle sveglie a questo governo, per dire che la loro ora ormai è arrivata, questa generazione non vuole che si perda altro tempo”.

“L’Italia che conta oggi scenderà in piazza in tutto il Paese e domani a Roma con i lavoratori e le lavoratrici della Cgil, – continuano quelli della Rete – per dire che c’è un Paese che si è risvegliato da tempo e che non ha più intenzione di subire le politiche di questo governo che continua a distruggere la scuola, l’Università, la ricerca e il nostro futuro, continuando a far pesare la crisi soltanto sui più deboli e mantenendo intatti i privilegi di pochi. Scendiamo in piazza perché crediamo, con le parole di Steve Jobs, che “chi e’ abbastanza pazzo da pensare di poter cambiare il mondo, è chi lo può cambiare”.

Poi un po’ di dati sulla situazione della scuola in Italia, in una nota del comitato Unione degli studenti:”Il 40 % delle scuole è privo di certificato di idoneità statica, il 47% dei giovani è precario il 29% dei giovani è disoccupato, il governo ha tagliato le risorse per le borse di studio del 94,75%. Inoltre – sottolinea il comunicato – siamo in piazza per ribadire il nostro no ad una politica di continui tagli alla formazione, di riforme calate dall’alto. A tutto ciò fin dallo scorso anno abbiamo contrapposto non solo la forza dei nostri ‘no’, ma anche e soprattutto la forza delle nostre proposte”. Facebook e Twitter seguiranno in diretta la giornata delle manifestazioni, nelle pagine dedicate a l’Unione degli Studenti e la Rete della Conoscenza.

Check Also

ultimi sondaggi politici elettorali Renzi

Ultimi sondaggi politici elettorali: Pd mai così giù da anni, M5S cresce

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (13 FEBBRAIO 2018) – PD IN PICCHIATA, M5S PRIMO PARTITO Siamo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Steve Jobs morto
Steve Jobs discorso a Stanford, video in italiano

Il discorso a Stanford di Steve Jobs (in fondo trovate il video con i sottotitoli...

Chiudi