Miur concorso scuola 2013

Miur: Concorso scuola 2012, tira brutta aria per Profumo

MIUR CONCORSO SCUOLA 2012, POLEMICHE SU TEST PRESELEZIONE

CONCORSO SCUOLA 2012 – Ultime ore di attesa per gli oltre 230mila aspiranti insegnanti che lunedì e martedì prossimo saranno alle prese con il concorso scuola 2012. Un concorso scuola 2012 che fra critiche e manifestazioni ha fatto più scalpore per l’inadeguatezza del ministero ad organzzare l’evento, che per le 11.582 cattedre pubbliche messe a disposizione per i prossimi due anni ai fortunati vincitori del concorso Miur. Le polemiche che aleggiano intorno alle decisioni prese dal ministro Profumo non accennano a placarsi nonostante in molti stiano ormai pensando al test preselettivo che li vedrà impegnati nelle aule di tutta Italia. Al Miur tira brutta aria, altro che Profumo!

PROFUMO? BRUTTA ARIA!

La tanto sospirata trasparenza professata dal ministro Profumo riguardo il concorso è andata a farsi friggere dopo qualche dall’inizio del bando: su internet infatti, sono iniziate subito a girare le 3500 domande contenute nel database del Miur, dalle quali saranno poi estratte le 50 per il quiz ufficiale. Siti in giro per il web che non solo mettevano a disposizione le domande, ma anche le risposte, una situazione questa che ha scatenato un giro di affari di non poco conto, a cui il Miur ha provato a mettere un tappo, pubblicando sul proprio sito, il proprio database mettendolo a disposizione di tutti i candidati.

ARIA PRECARIA

Un concorso scuola 2012 che ha fatto storcere il naso anche ai migliaia di precari in giro per l’Italia. Il nostro Paese infatti conta la non poco onorevole cifra di 130mila insegnanti a tempo determinato che lavorano nell’istruzione pubblica: fra questi, si contano anche persone con un singolo giorno di supplenza nell’arco di un anno. Una situazione la nostra, che ha messo in guardia anche l’Unione Europea, da Bruxelles infatti hanno aperto una procedura di infrazione contro l’Italia per quanto riguarda questo spopositato numero di lavoratori.

EPIC FAIL?

Una sorta di fallimento per il ministro Profumo che ha tolto alle casse dello Stato oltre 120 milioni di euro per organizzare il tutto. Un concorso scuola 2012 partito con tanti buoni propositi, e che potrebbe finire in malo modo. Ormai sono tutti preoccupati, dai sottopagati docenti che costituiranno la commissione dei test, ai candidati che ancora cercano di capire le sedi dei propri test. Chissà se il ministro Profumo potesse tornare indietro, se sceglierebbe nuovamente di bandire questo concorso scuola 2012.

Check Also

pensioni news precoci ape

Pensioni ultime novità APE volontario: pronte assicurazioni e banche, manca solo Garante

PENSIONI ULTIME NOTIZIE SU APE VOLONTARIO (17 NOVEMBRE 2017) – TUTTO PRONTO, AGGIORNAMENTI ULTIMA ORA  …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
cassa integrazione
Crisi in Italia: 520.000 cassa integrazione, -7.400 € a lavoratore

CASSA INTEGRAZIONE A ZERO ORE PER 520.000 LAVORATORI, -7.400 EURO A TESTA Sono state rese...

Chiudi