MPS

MPS banca: bonifici per oltre 17 miliardi agli atti dell’inchiesta

MPS: bonifici per oltre 17 miliardi agli atti dell’inchiesta. Il caso della Banca Monte dei Paschi di Siena ha influenzato pesantemente quest’ultima settimana di campagna elettorale che potrebbe ripercuotersi direttamente alle elezioni politiche del prossimo febbraio. Lo scandalo che ha investito Monte dei Paschi di Siena ha creato molti malumori all’interno della politica italiano, con Monti che attacca Bersani, e viceversa, Alfano che attacca Monti e Berlusconi che prova a lavarsene le mani, e tanti altri che cercano di approfittarsi della situazione che si è venuta a creare.

Monte dei Paschi di Siena: ballano 17 miliardi euro. Al centro dello scandalo di Monte dei Paschi di Siena ci sono gli otto bonifici usciti dalle casse della Banca fra il 2008 ed il 2009 verso fondi esteri come Amsterdam, Madrid e Londra: bonifici dal valore di oltre 17 miliardi di euro. L’elenco di questi bonifici è situato all’interno di un documento informativo relativo all’acquisizione di Antonveneta inviato da Monte dei Paschi di Siena alla Consob.

Viola: la banca “non è in ginocchio”, “è solida”. Al momento è proprio su questo che indagano gli inquirenti: l’acquisizione di Antoveneta da parte di Monte dei Paschi di Siena, ed il documento sopra citato è agli atti dell’inchiesta e potrebbe rivelarsi la prova fondamentale per l’accusa. Intanto a parlare ed a difendersi è l’amministratore delegato di Monte dei Paschi, Viola che assicura che il documento su derivati Bmps al centro dello scandalo non risultava prima del suo rinvenimento agli atti della Banca.

Monte dei Paschi di Siena: servono 3,9 miliardi per risanare la Fondazione. Viola sostiene che al momento la Banca è solida e la situazione è sotto controllo e che la Banca ha bisogna di risorse pari a 3,9 miliardi di euro per restare a galla. Quindi per la sopravvivenza della Fondazione Monte dei Paschi di Siena non è da escludere la possibilità di cedere un altro pacchetto di partecipazione in MPS.

Check Also

PIR, buone notizie per i risparmi delle famiglie italiane

Le piccole e medie imprese sono senza dubbio il motore dell’economia italiana e quello appena …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
maturità 2013
Maturità 2013: materie seconda prova, cresce l’ansia fra gli studenti

ESAMI DI MATURITA' 2013, ECCO LE MATERIE PER LA SECONDA PROVA MATURITA' 2013 MATERIE SECONDA...

Chiudi