Norovirus 2013

Norovirus 2013: vomito fra i primi sintomi, non è un’influenza

NOROVIRUS 2013 – Influenza? No. In questo periodo in molti ricorrono a diversi metodi per evitare il virus influenzale, dall’uso di farmaci ai classici rimedi della nonna, ma nelle ultime ore a destare preoccupazione è senza dubbio il Norovirus, un virus molto simile a quello dell’influenza, perché in continua evoluzione ed è altamente contagioso, ma molto più pericoloso perché può portare al ricovero in ospedale.

Già nelle ultime ore il Norovirus ha colpito diverse persone in tutto il mondo, i primi casi si sono verificati in Australia, Inghilterra, Galles e negli stati Uniti. I ricercatori sono molto preoccupati a causa di questo Norovirus perché si sta diffondendo a macchia d’olio in tutto il globo ed non sembrano esserci possibilità di arrestarlo. Insomma, in questo inverno non dobbiamo temere solo l’influenza, ma adesso anche il Norovirus.

Norovirus: ecco i sintomi nella malattia del 2013. Come detto precedentemente, il Norovirus è altamente contagioso, infatti si può trasmettere direttamente da persona a persona, ma anche indirettamente attraverso l’acqua o il cibo. Come facciamo ad accorgerci se siamo stati colpiti dal Norovirus? I primi sintomi sono come quelli della normale influenza: nausea, vomito, diarrea, mal di testa, dolori muscolari e talvolta febbre. Tutto nella norma visto che la malattia dura solo pochi giorni, al massimo una settimana se solo non portassero alla disidratazione.

E’ infatti la disidratazione che spaventa in molti, e che ha portato al ricovero in ospedale dei pazienti colpiti dal Norovirus, o anche detto negli Stati Unti “virus vomito invernale”. A rischio ci sono i bambini e tutti i soggetti con malattie croniche, in ogni caso consigliamo a tutti coloro che hanno paura di aver contagiato il Norovirus, di non farsi prendere dal panico ed evitare di recarsi subito al Pronto Soccorso. Per prevenirlo al momento ci sono solo i classici rimedi igienici e la speranza di non vederlo in Italia.

Check Also

sanità Asl Regioni

Sanità, buco nero nelle Asl: ma la soluzione della Lorenzin funziona?

I GUAI DELLA SANITA’ IN ITALIA? TORNARE AL CENTRALISMO, PRO E CONTRO Malagestione, riforme fatte …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
sondaggi politico elettorali
Sondaggi politico elettorali: Mannheimer, Ispo, Ipsos, gli ultimi dati

ULTIMI SONDAGGI POLITICO ELETTORALI: MANNEHEIMER, ISPO, IPSOS SONDAGGI POLITICO ELETTORALI - Con il passare dei...

Chiudi