Oscar Giannino caccia candidato siciliano FARE, fu prescritto in favoreggiamento Ciancimino

FARE per Fermare Il Declino, Oscar Giannino mette alla porta candidato siciliano dopo inchiesta del Fatto Quotidiano.

E’ del 15 Gennaio 2013 l’articolo del Fatto Quotidiano sul numero tre alla Camera Giosafat Di Trapani, candidato fra le fila di FARE 2013. Questo articolo attribuiva a Giosafat Di Trapani un certo casellario giudiziario, e scoppia la polemica, andiamo per gradi.

All’atto della candidatura FARE aveva già constatato un’anomalia, sul candidato Giosafat, si era già andati a fondo, lo stesso aveva rifiutato ogni attribuzione, riversando su un sedicente Josafat Di Trapani ogni colpa, un omonimia che avrebbe dato noia a Giosafat già da anni. Il casellario giudiziario era pulito.

Il 15 Gennaio 2013 arriva l’articolo del Fatto Quotidiano. Ad una prima letta in casa FARE 2013 erano certamente contenti, anzi, avevano quasi avuto una bella vittoria, servita su un piatto d’argento: l’errore di un quotidiano, un’inquisizione ingiusta verso il candidato Giosafat, che comunque avrebbe dato visibilità a questo in piena campagna elettorale. Tutto a posto, la notizia del giorno è, in casa FARE, “Il Fatto Quotidiano scambia un candidato per un condannato”.

Il Fatto però, davanti a tutto questo, fa davvero le pulci a Giosafat, mettendolo alle strette e ribattendo bonariamente: guardate che Josafat non esiste, l’attribuzione penale è davvero da fare a Giosafat di Trapani, al vostro candidato.

Davanti a questa possibilità in FARE parte un pesante accertamento, si inizia a parlare con Giosafat, perché la vicenda non può essere soprasseduta.
Il risultato di questo è un comunicato di Oscar Giannino sul sito di FARE 2013: Giosafat verrà rimosso dalle liste, Il Fatto Quotidiano aveva ragione.

Giannino però tiene a specificare: fu un errore di gioventù davanti a una difficile congiuntura economica, un errore del 1984, Giosafat utilizzò del libretti al portatore per sostenere l’azienda del padre, ma da allora il suo impegno antimafia è stato esemplare, sotto la luce del sole, davanti agli occhi di tutto. Ringrazia il Fatto Quotidiano, addirittura.

Ciononostante non è stato lo stesso Giosafat a farsi avanti, prima che scoppiasse la bomba, per mettere tutto nero su bianco. Il candidato di FARE sperava di essersi buttato un infame passato alle spalle, ma a quasi trent’anni di distanza la storia torna alla ribalta e, sotto i riflettori dei quotidiani nazionali, riemerge inesorabilmente. Per questo Oscar Giannino ritiene di dover mettere Giosafat alle porte, impegnandosi in prima persona per tenere le liste di FARE quanto più possibile lontane da polemiche ed insinuazioni.

Che dire? Un comportamento della politica assai diverso da quello a cui siamo abituati.

Fonte Fatto Quotidiano: http://tv.ilfattoquotidiano.it/2013/01/17/giannino-cancella-candidato-condannato-e-ringrazia-fatto/217176/ (non l’articolo iniziale, quello è cartaceo)
Fonte replica Oscar Giannino, FARE: http://www.fermareildeclino.it/articolo/giosafat-e-le-candidature-siciliane

Check Also

pensioni news precoci ape

Pensioni ultime novità APE volontario: pronte assicurazioni e banche, manca solo Garante

PENSIONI ULTIME NOTIZIE SU APE VOLONTARIO (17 NOVEMBRE 2017) – TUTTO PRONTO, AGGIORNAMENTI ULTIMA ORA  …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Hacker viola il blog di Beppe Grillo e del Movimento 5 Stelle

La violazione commessa da un supporter che tiene a rimarcare di essere un sostenitore di...

Chiudi