Pagare IMU alle Poste, come saltare la fila (o almeno accorciarla)

Imu Dicembre 2012 – Seconda rata in scadenza il 17 Dicembre,  è possibile pagarla alle Poste, ma ecco i modi per saltare la fila (o almeno accorciarla).

17 Dicembre 2012, The Judgement Day, una data inesorabile con cui il 68.5% degli italiani (dati Istat)  dovranno fare i conti, la stangata di Natale è in arrivo e la data è strategica (collima con l’arrivo della tredicesima, che comunque un italiano su tre non percepisce). Secondo Panorama, ogni italiano pagherà in media 206 euro di Imu sull’abitazione principale, la cosiddetta prima casa.

Ora, senza scadere in demagogia da Imu sì, Imu no, prendiamo atto che se siamo così fortunati da non rientrare in quel 18.9% degli italiani che devono sborsare un affitto per avere un tetto sopra la testa (alcuni lo sono ancora di più, il 12.6% degli italiani sembrerebbe avere secondo l’Istat un appartamento in uso gratuito), abbiamo da pagare la seconda rata dell’Imu.

L’incombenza già di per se è sgradevole, tocca districarsi nelle modalità, in quanto da pagare, in come pagarlo, molti si sono affidati a CAF e similari per capirne di più, noi abbiamo stillato un brevissimo approfondimento Guida IMU 2012, le regole, ma alla fine tutto si riduce a dover sborsare questi quattrini nel modo più indolore possibile.

Il Governo in collaborazione con i maggiori istituti bancari e con Poste Italiane, ha fatto in modo che il conto corrente fosse unico per tutta Italia, nonostante si tratti di una tassa comunale, a distribuire i proventi ci si penserà dopo. Questa la prima semplificazione, la seconda arriva subito dopo:

E’ possibile pagare IMU online su Poste.it

  • I correntisti di Poste Italiane (BancoPosta, BancoPostaOnline, BancoPostaClick) si vedranno addebitato l’ammontare IMU direttamente sul Conto Corrente
  • Chi non è correntista Poste Italiane, ma è comunque registrato al sito, potrà comunque pagare l’Imu con una carta di credito o anche una carta di debito.

E’ possibile accorciare la fila agli sportelli:

Chi non è registrato a poste.it e non è nemmeno correntista Poste Italiane, potrà comunque accorciare la fila agli sportelli, scaricando online il modulo del prestampato IMU, sempre dal sito di Poste Italiane.

 

Sono numerosi inoltre gli istituti bancari che, pur non avvalendosi di modulo F24, permettono di pagare l’IMU online, fra questi segnaliamo con certezza che i correntisti Unicredit, Intesa San Paolo e Banca Popolare di Milano, potranno usare il loro home banking per pagare l’Imu da casa, senza doversi incolonnare alle Poste.

Check Also

PIR, buone notizie per i risparmi delle famiglie italiane

Le piccole e medie imprese sono senza dubbio il motore dell’economia italiana e quello appena …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Mario Balotelli Raffaella Fico mamma
Raffaella Fico mamma: è nata Pia, la figlia di Balotelli

RAFFAELLA FICO E' MAMMA E' nata Pia: questo il nome della figlia di Mario Balotelli...

Chiudi