Pensioni ultime notizie

Pensioni ultime notizie: il prelievo forzoso, quota 100 e donne

PENSIONI ULTIME NOTIZIE (8 MARZO 2015) – Oggi torniamo a un tema a noi “caro”, insieme alle novità sulla quota 100 e sull’opzione donne.

Anche a marzo 2015 (sebbene le ultime notizie non ne parlino) si è verificato infatti quel prelievo forzoso sulle pensioni, già visto a gennaio e febbraio 2015: il silenzio dei media su questo scandalo è assoluto e viene da chiedersi, anche se la risposta è ovvia, come mai gli 80 euro del governo Renzi sono stati un tormentone per mesi e mesi, mentre gli euro sottratti agli importi delle pensioni nei primi 3 mesi del 2015 sono un tabù informativo.

Pensioni ultime notizie, nei primi tre mesi del 2015 euro rosicchiati agli importi dei vitalizi

I pensionati comunque se ne sono già accorti da sé, non è più una novità: anche se in molti forse non hanno capito il meccanismo della perequazione automatica che ha condotto l’Inps a tagli (seppur minimi) sulle pensioni, comprese le pensioni minime e le pensioni d’invalidità.

Pensioni ultime notizie

Mentre restano intoccabili (sono “diritti acquisiti”) le pensioni d’oro, il governo Renzi e l’Inps non si fanno problemi a sottrarre circa 5 euro alle pensioni da 500 euro e qualche decina di euro a chi percepisce pensioni più dignitose. Dov’è la riforma pensioni del governo Renzi? Dov’è l’intervento sulle pensioni inferiori ai mille euro, promesso da Renzi l’anno scorso? Dove sono gli 80 euro anche per i pensionati? Nessuna risposta a queste domande.

Il Pd gioca un po’ al poliziotto buono e al poliziotto cattivo, con la cosiddetta minoranza Pd che propone idee e novità interessanti, sistematicamente poi scartati dall’armata della maggioranza pro governo Renzi.

Pensioni ultime notizie, quota 100 come parziale soluzione alla rigidità della riforma Fornero

La quota 100 è un ritornello che sentiamo ormai da diversi mesi: si tratta di concedere le pensioni a chi arriva alla fatidica quota 100, ovvero la somma di età anagrafica più età contributiva (esempio: 63 anni di età e 37 anni di contributi). Sarebbe comunque un passo in avanti rispetto alla riforma Fornero, ma tuttavia insufficiente, specialmente per i lavoratori precoci: per questo molti aspiranti pensionati vorrebbero non la quota 100 in una riforma pensioni del governo Renzi, bensì la vecchia e cara quota 97.

Pensioni ultime notizie, opzione donne in bilico ma il Comitato annuncia una class action

Per quanto riguarda l’opzione donne per le pensioni delle lavoratrici (la possibilità di andare in pensione a 57 anni di età), la deroga anche per il corrente anno 2015 è in dubbio. Tuttavia il Comitato opzione donna è piuttosto battagliero e si parla da tempo di una class action per mettere il governo Renzi con le spalle contro il muro.

Check Also

pensioni news precoci ape

Pensioni ultime novità APE volontario: pronte assicurazioni e banche, manca solo Garante

PENSIONI ULTIME NOTIZIE SU APE VOLONTARIO (17 NOVEMBRE 2017) – TUTTO PRONTO, AGGIORNAMENTI ULTIMA ORA  …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
calendario serie a 2015
Calendario Serie A: partite di oggi e domani, 7-8 marzo 2015

CALENDARIO SERIE A 2015 - Le partite di oggi e domani, posticipi e anticipi per...

Chiudi