Pensioni ultime notizie: lavori usuranti, novità dal M5S

PENSIONI ULTIME NOTIZIE (17 MARZO 2016) – Nei commenti alle nostre news sulle pensioni c’è spesso molta rabbia: poche cose come le iniquità del nostro sistema pensionistico fanno scaldare gli animi così tanto.

E i motivi di maggiore risentimento provengono dalla riforma Fornero e dall’aumento continuo dell’età anagrafica necessaria per andare in pensione. Sopratutto poi se parliamo di lavori usuranti: è mai possibile che a quasi 70 anni si debba ancora fare gli equilibristi sulle impalcature oppure macinare 10 ore di fila alla guida di un camion?

pensioni ultime notizie lavori usuranti

Pensioni ultime notizie (17 marzo 2016): da M5S novità sui lavori usuranti, estensione benefici a operai edili

M5S ha così deciso di proporre alcune novità a riguardo, in particolare per gli operai edili.

Davide Tripiedi, portavoce M5S, ha scovato un fondo da 1,5 miliardi di euro (derivante dalla legge 247 del 2007) che potrebbe essere utile per tutelare meglio i lavori usuranti, se venisse impiegato in modo efficace.

Al contrario, questo fondo è stato utilizzato dal governo Renzi per altri scopi, soprattutto di natura propagandistica, in modo tale da far quadrare i conti nelle due leggi di Stabilità firmate dall’esecutivo renziano.

M5S intanto ha proposto diverse misure per includere i lavoratori edili nella disciplina che regola i lavori usuranti.

Pensioni ultime notizie (17 marzo 2016): M5S e Cesare Damiano, testo congiunto sui lavori usuranti

M5S sta anche cercando una sponda in Cesare Damiano (Pd), presidente della Commissione Lavoro della Camera, molto noto ai nostri lettori che seguono assiduamente le ultime notizie sulle pensioni.

E’ nato così un testo congiunto Tripiedi-Damiano, il quale prevede per gli operai di quarto livello, operai qualificati, operai comuni, operai specializzati e cosiddetti “lavoratori in altezza”, un’estensione delle norme previdenziale di cui beneficiano i lavori catalogati come usuranti.

Detto questo, non ci aspettiamo grandi possibilità di successo da parte di una proposta di legge del genere, visto che il governo Renzi – in ben due anni di attività – ha fatto capire che di soldi per le pensioni non ne vuole proprio spendere, mandando a farsi benedire le promesse sulle pensioni minime e sulla flessibilità in uscita.

Commenti

Redazione online

*

*

Top Privacy Policy
Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
ultimi sondaggi politici elettorali
Ultimi sondaggi politici elettorali: 17 marzo 2016, scivolone PD

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (17 MARZO 2016) - Dopo le...

Chiudi