ultime notizie pensioni

Pensioni ultime notizie: le “marchette” per farvi votare Sì

PENSIONI ULTIME NOTIZIE (3 LUGLIO 2016) – Dopo le novità sull’Anticipo pensionistico (APE), oggi esaminiamo le novità sulle pensioni annunciate dal governo Renzi.

Tommaso Nannicini, sottosegretario alla presidenza del Consiglio, è stato intervistato dal Corriere della Sera: si è parlato soprattutto delle ultimissime notizie sulle pensioni, tema sul quale i Giovani turchi hanno già suonato la sirena d’allarme. Il disastro delle Amministrative ha costretto il Partito democratico a un esame di coscienza.

E così il governo Renzi ha scoperto quello che tutti gli italiani già sapevano: sulle pensioni non hanno combinato nulla di buono e questo gli è costato parecchio a livello elettorale. Urge dunque correre ai ripari e, come avevamo già pronosticato più volte nelle nostre news sulle pensioni, sono adesso in progetto le “marchette” per convincere i lavoratori anziani e i pensionati a votare Sì al referendum costituzionale.

ultime notizie pensioni

Pensioni ultime notizie (3 luglio 2016): come previsto, in arrivo dal governo Renzi le “marchette” elettorali per sopravvivere al referendum costituzionale

Cosa c’entrano il referendum di ottobre e le pensioni? Semplice: se vince il No, il  governo cade. E’ quindi indispensabile per Matteo Renzi proporre qualche regalino succulento che faccia desiderare a un’importante parte degli elettori, cioè i pensionati o i lavoratori vicini alla pensione, che il governo Renzi non cada.

Ed ecco cosa mette sul piatto l’esecutivo renziano, attraverso le parole di Nannicini. Primo, rassicurazioni sulle penalizzazioni dell’Ape: per i redditi più bassi (“soggetti meritevoli di tutela”, vengono definiti) si parlerà di 1%, “quasi zero” spiega Nannicini. Peccato che il problema non sia tanto quello di accettare una decurtazione sulla pensione (compromesso più che accettabile, specialmente per chi è over 60 ed è rimasto senza lavoro), quanto quello di indebitarsi a vita con le banche.

Secondo, estensione della “no-tax area” a 8.124, soglia di incapienza comune a quella dei lavoratori dipendenti: qui Nannicini nicchia, ma lascia intuire che potrebbe essere possibile fare qualcosa in tal senso.

Terzo, che fine ha fatto il bonus di 80 euro anche ai pensionati? Nannicini suggerisce che sarebbe possibile fare altro, come intervenire sulla quattordicesima, aumentandone l’importo.

Ricapitolando: flessibilità in uscita per chi è rimasto senza reddito da lavoro e senza pensione (anche se a costo di indebitarsi fino alla tomba), niente tasse per chi è sotto la soglia degli 8.124 euro e quattordicesime più abbondanti. Vi basta per convincervi a distruggere la Costituzione?

Check Also

ultimi sondaggi politici elettorali

Ultimi sondaggi politici elettorali: M5S e Lega stratosferici, insieme valgono il 54,3%

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (5 GIUGNO 2018) – Le intenzioni di voto delle ultime settimane …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
ultimi sondaggi politici elettorali
Ultimi sondaggi politici elettorali: M5S record storico, mai così in alto

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (3 LUGLIO 2016) - Dopo le intenzioni di voto di Demos,...

Chiudi