pensioni ultime notizie

Pensioni ultime notizie: Renzi si paga lo spot con i nostri soldi

PENSIONI ULTIME NOTIZIE (2 MARZO 2016) – Dopo la sintesi delle novità sulle pensioni, oggi parliamo dello spot elettorale che il governo Renzi ha in mente. Ne abbiamo già parlato, ma non potevamo non riproporvi un ottimo servizio mandato in onda ieri da Di Martedì, un video nel quale è spiegato molto chiaramente cosa hanno intenzione di fare con buste paga e contributi Inps, giocando sull’Irpef e sulla maggiore tassazione delle pensioni integrative.

Diciamolo chiaramente: Matteo Renzi ha vinto le Europee 2014 infilando in busta paga 80 euro a una certa platea di lavoratori, scelta non fra gli italiani più bisognosi, ma attraverso un cinico calcolo elettorale (che ha fra l’altro escluso le pensioni). Questi soldi hanno poi cercato di farli tornare indietro chiedendo 6 miliardi di tagli ai Comuni e 4 miliardi alle Regioni: se quindi sono aumentate le vostre imposte locali e sono stati fatti tagli alla sanità (come in Abruzzo sui punti nascita spariti), ora sapete il perché.

pensioni ultime notizie

Pensioni ultime notizie (2 marzo 2016): l’illusionismo del governo Renzi, la novità per farci un “regalo” con i soldi nostri

Sui contributi pensionistici il governo Renzi vuole farla ancora più sporca, usando un trucchetto che ricorda più uno schema Ponzi o un multilevel piramidale che una manovra economica di stampo politico: l’intenzione è quella di convincere gli italiani a votarlo mettendo di nuovo qualche decina di euro in più nelle loro buste paga… stavolta facendo in modo tale che siano gli stessi lavoratori a finanziare lo spot elettorale! Pensavamo di averle viste tutte dopo le ultime notizie sulle pensioni di reversibilità, ma sbagliavamo.

La proposta del governo Renzi è questa: sui contributi previdenziali, sei punti verrebbero divisi fra datore di lavoro e lavoratore dipendente. Ma che fine fanno questi contributi non versati all’Inps? Il datore di lavoro non paga i suoi tre punti e finisce lì la storia.

Il gioco delle tre carte di Renzi sulle pensioni, per pagarsi lo spot elettorale con i nostri soldi.

Pubblicato da Newspedia su Mercoledì 2 marzo 2016

Pensioni ultime notizie (2 marzo 2016): aumentare le buste paga e poi riprendersi tutto con l’Irpef o la tassazione maggiore sulle integrative

Il dipendente, invece, può scegliere se mangiarsi subito questi tre punti con conseguente aumento della busta paga (aumento che però verrebbe conteggiato nell’Irpef e quindi tassato come reddito, senza contare che pagando tre punti di contributi in meno la pensione del lavoratore sarà ovviamente più leggera!) oppure il lavoratore può decidere di versare questi tre punti in una pensione integrativa, la cui tassazione è però stata di recente aumentata.

Avete capito il trucchetto? Far credere agli italiani che il governo Renzi gli aumenti la busta paga (per convincerli a votare Pd alle Amministrative 2016 e SI’ al referendum costituzionale), mentre sarebbero gli stessi italiani che – per qualche euro in più oggi – si mangerebbe il loro stesso futuro.

 

Check Also

ultimi sondaggi politici elettorali

Ultimi sondaggi politici elettorali: M5S e Lega stratosferici, insieme valgono il 54,3%

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (5 GIUGNO 2018) – Le intenzioni di voto delle ultime settimane …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
ultimi sondaggi politici elettorali
Ultimi sondaggi politici elettorali: 2 marzo 2016, fiducia Renzi in calo

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (2 MARZO 2016) - Dopo le intenzioni di voto di EMG-Tg...

Chiudi