pensioni ultime notizie

Pensioni ultime notizie: reversibilità, novità DEF fanno tremare

PENSIONI ULTIME NOTIZIE (11 APRILE 2016) – Le nostre news tornano a parlare di pensioni di reversibilità, ancora nel mirino del governo Renzi. Le novità arrivano dalla Commissione Lavoro alla Camera, presieduto dall’ex ministro Cesare Damiano, figura nota a chi segue assiduamente le ultimissime sulle pensioni.

Uno dei decreti della cosiddetta delega legislativa sulla povertà è sbarcato in Commissione: ricorderete che nel testo restava aperta la possibilità di intervenire sulle pensioni di reversibilità, “razionalizzando” per diminuire fortemente la platea dei beneficiari (in soldoni, trasformando la reversibilità da diritto e forma assistenzialistica riservata ai coniugi superstiti con ISEE poverissimo).

pensioni ultime notizie

Pensioni ultime notizie (11 aprile 2016): bozza DEF, si torna a parlare di “razionalizzazione”. Reversibilità sotto attacco

Nonostante le smentite del governo Renzi, il testo dice quello che dice e non ci sono state modifiche a riguardo. Inoltre nel testo del nuovo Def (Documenti di Economia e Finanza) si continua a puntare in questa direzione, anche se Damiano precisa che è meglio attendere il testo finale per esprimere giudizi).

Se da un lato il governo Renzi sembra aprire, seppur molto timidamente, alla possibilità di scelte personali sulla flessibilità in uscita dal lavoro (ma è ancora tutto da vedere nella pratica), dall’altra Damiano sottolinea la necessità di modificare il testo della Delega sulla povertà con un emendamento, in modo tale da escludere esplicitamente dei tagli sulle pensioni di reversibilità (nel testo, infatti, vengono ad esempio escluse ‘razionalizzazioni’ sulle pensioni di invalidità… perché il governo Renzi non ha escluso in modo chiaro quelle di reversibilità?).

Pensioni ultime notizie (11 aprile 2016): arriva l’universalismo selettivo sulle prestazioni assistenziali

Seppur piuttosto vago, nel testo della Delega è evidente che le pensioni di reversibilità diventano prestazioni assistenziali e non più previdenziali: tradotto, come già detto sopra, l’assistenza andrebbe solo ai più bisognosi (e basterebbe poco per non essere considerati tali, anche il piccolo reddito di un figlio convivente, avere qualche risparmio o degli immobili di proprietà).

In una bozza del DEF si parla di una razionalizzazione delle prestazioni assistenziali e dell’introduzione del principio di “universalismo selettivo”, per unificare le varie misure esistenti.

I sindacati rumoreggiano e sono pronti alla protesta in una manifestazione a Roma per il 19 maggio 2016. Se ci è concesso, dubitiamo che serva a qualcosa. L’unico modo per evitare misure del genere, tutte volte a tagliare sulle pensioni in ogni modo, è mandare a casa il governo Renzi, sostituendolo con un altro che non sia prono ai diktat dell’Ue, tutti volti a ridurre la spesa pubblica e quindi a rendere le nostre pensioni sempre più magre e sempre più in ritardo.

 

Check Also

ultimi sondaggi politici elettorali

Ultimi sondaggi politici elettorali: M5S e Lega stratosferici, insieme valgono il 54,3%

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (5 GIUGNO 2018) – Le intenzioni di voto delle ultime settimane …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
ultimi sondaggi politici elettorali
Ultimi sondaggi politici elettorali: 11 aprile 2016, boom M5S e Pd nei guai

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (11 APRILE 2016) - Dopo le intenzioni di voto di SWG,...

Chiudi