pensioni ultime notizie riforma fornero

Pensioni ultime novità choc: pensionati in via di estinzione, apocalisse Fornero

PENSIONI ULTIME NOVITA’ (31 MARZO 2017) – I DANNI DELLA FORNERO NEI DATI INPS

Dopo le news sui tagli alle pensioni, oggi parliamo dell’effetto della riforma Fornero secondo i dati raccolti dall’Osservatorio statistico resi noti dall’Inps.

Iniziamo con il numero delle pensioni liquidate attualmente in Italia, che si aggira ancora intorno ai 18 milioni di prestazioni. Importi purtroppo piuttosto miseri, visto che il 63,1% percepisce meno di 750 euro al mese.

Al calo delle pensioni previdenziali fa da contraltare l’aumento delle pensioni di invalidità civile e delle indennità di accompagnamento.

Complessivamente, secondo le ultimissime notizie, negli ultimi sei anni ci sono meno pensioni erogate dall’Inps. Il calo è del 2,7%. Siamo dunque passati da 18.364.000 circa del 2012 agli odierni 17.863.000 (dato relativo a gennaio 2017.

L’effetto Fornero si è fatto sentire parecchio, con un contestuale aumento dell’età media di pensionamento (dai 62 anni e 7 mesi a 63 anni e 2 mesi, con riferimento sia alle pensioni anticipate che a quelle di vecchiaia).

Pensioni ultime novità (31 marzo 2017): meno previdenza e più assistenza. Da diritto a elemosina di Stato

Segnano un aumento del +1,2% le prestazioni assistenziali, fra indennità di accompagnamento e invalidità civili. Un dato non casuale, strettamente legato all’invecchiamento dei lavoratori: in parole semplici, ci si ammala prima di riuscire ad andare in pensione “normalmente” e le pensioni di invalidità diventano una sorta di anticipate per chi si è distrutto la salute a lavorare 40 anni, senza poter ancora ricevere un trattamento pensionistico previdenziale.

Sono in aumento anche le pensioni sociali, quelle cioè erogate agli over 65 privi di redditi: da 828.000 (2012) a 854.000 (gennaio 2017). L’assegno medio cresce da 389 euro a 425,3 euro.

Lo scenario descritto da questi dati è particolarmente sconsolante, perché stiamo passando da una situazione in cui la pensione era un diritto meritato con il lavoro a un’altra in cui sempre più gente riesce a prenderla solo dopo essersi ammalata o dopo essere rimasta disoccupata e senza mezzi in tarda età.

Il trend sembra quello per cui sarà meglio, per chi potrà permetterselo, accantonare un fondo integrativo pensionistico presso enti privati come banche o assicurazioni. Per gli altri l’unica prospettiva è quella di un’elemosina di Stato con cui sopravvivere fra gli stenti negli ultimi anni di vecchiaia.

Check Also

pensioni ultime notizie

Notizie pensioni di invalidità: le novità sulle regole che faranno discutere

ULTIME NOTIZIE PENSIONI (1° AGOSTO 2017) – COME CAMBIANO LE REGOLE SUGLI INVALIDI CIVILI Dopo …

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
ultimi sondaggi politici elettorali M5S
Ultimi sondaggi politici elettorali: clamorosa svolta di SWG sul M5S

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (OGGI 31 MARZO 2017) - M5S, CAMBIA ANCHE ULTIMA VOCE FUORI...

Chiudi