pensioni ultime novità opzione donna

Pensioni ultime novità: marchetta opzione donna, Renzi ci prova con le pensionate

PENSIONI ULTIME NOVITA’ (24 NOVEMBRE 2016) – RENZI, MARCHETTA OPZIONE DONNA IN EXTREMIS

Dopo aver puntato le pensioni sotto i mille euro con l’aumento della quattordicesima, ora Matteo Renzi ci prova pure con le pensionate.

La marchetta pre-referendum sull’opzione donna è servita con un emendamento alla Legge di Bilancio 2017, con il quale anche le lavoratrici autonome nate a fine 1958 (fra ottobre e dicembre) potranno andare in pensione in anticipo rispetto ai parametri stabiliti dalla Riforma Fornero, insieme a quelle nate nel 1957.

La penalizzazione non è tuttavia indifferente, visto che varia dal 18% al 27%, a seconda del mestiere svolto e della fascia di reddito.

E nel frattempo la base per l’ottava salvaguardia sugli esodati passa da 27.700 a 30.700 contribuenti.

Ultime novità pensioni (24 novembre 2016): estesa l’opzione donna, potranno usufruirne anche le nate nell’ultimo trimestre 1958

L’emendamento sull’opzione donna è stato presentato in commissione Bilancio alla Camera, giusto in tempo per approvarlo nell’ultimo fine settimana prima del referendum costituzionale. Una marchetta last minute.

Giorgio Sorial, deputato M5S, proprio di “marchettificio” parla e lamenta l’assenza di una relazione tecnica allegata al pacchetto di emendamenti presentato dal relatore Mauro Guerra (Pd).

Insomma, pur di raccattare qualche voto negli ultimi giorni a disposizione sono pronti a tutto.

Cos’è l’opzione donna? Si tratta della facoltà di scegliere di andare in pensione con un trattamento Inps calcolato interamente con il sistema contributivo, meno vantaggioso del calcolo retributivo. Da qui nasce il cospicuo taglio sull’assegno pensionistico, a cui fa però da contraltare la possibilità di lasciare il lavoro a 57 anni se lavoratrici dipendenti o 58 anni che autonome.

Le coperture previste sono di 18,3 milioni nel 2017, 47,2 milioni di euro nel 2018, 87,5 milioni nel 2019, 68,6 nel 2020 e infine 34,1 milioni nel 2021 e 1,7 milioni nel 2022.

Pensioni ultime notizie (24 novembre 2016): bonus last minute pure sull’opzione donna, Renzi le prova tutte

La misura si inserisce alla perfezione nella logica del bonus che ha diretto il pacchetto pensioni del governo Renzi, pensato unicamente per far piovere qualche spicciolo a questa o a quella categoria, per ingraziarsele a pochi giorni dal voto.

Ma di riforma pensioni neanche l’ombra, visto che la legge Fornero resta intatta nella sostanza, solo con l’aggiunta di qualche piccola scappatoia per pochissimi.

In poche parole, le pensioni non sono più considerate come diritti guadagnati con una vita di lavoro e contributi versati, bensì come un gentile omaggio del governo di turno in cambio del nostro voto.

Omaggio che ovviamente verrà presto o tardi ripreso in altri modi, a elezioni passate.

Check Also

ultimi sondaggi politici elettorali aprile renzi

Ultimi sondaggi politici elettorali: effetto Sicilia, PD devastato mai così in basso

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (9 NOVEMBRE 2017) – M5S PRIMO PARTITO, PD NEL PRECIPIZIO Come …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Beatrice Di Maio? Altro che M5s, è la moglie di Brunetta!

Tommasa Giovannoni Ottaviani, detta Titti, è Beatrice Di Maio. Non sapete chi sia? È nientemeno...

Chiudi