Pensioni ultime novità oggi 11 marzo 2017: reddito di inclusione, triste spot elettorale

PENSIONI ULTIME NOVITÀ OGGI (11 MARZO 2017)

Dopo le notizie sulle pensioni relative ai tagli ai fondi destinati alla spesa sociale, oggi parliamo del reddito di inclusione varato dal governo Gentiloni.

Già da questa introduzione capite che ci troviamo di fronte a un caso di schizofrenia: da un lato tolgono centinaia di milioni utili all’assistenza sanitaria di anziani e disabili (ovviamente non abbienti, chi può si rivolge ai privati), dall’altro tirano fuori un sedicente reddito di inclusione per aiutare i poveri, mettendoci però un solo miliardo.

Per un vero reddito di cittadinanza, lo ha detto Istat e non noi, servirebbero 14,9 miliardi. Basterebbe questo a far capire che ci troviamo di fronte, al massimo, a una riedizione della social card, cioè una elemosina una tantum.

Per chi è senza pensione e per chi ha pensioni da fame c’è poco da sperare.

Il reddito di cittadinanza del M5S prevede una integrazione per chi non raggiunge i 780 euro al mese.

Le pensioni minime da circa 500 euro sarebbero aumentate di ben 280 euro: un aumento notevole.

Le ultime notizie sul reddito di inclusione ci fanno capire che si tratta di uno scenario ben diverso: non un diritto per tutti, bensì pochi spiccioli per chi ha figli minorenni o disabili a carico.

La grande novità del governo Gentiloni si ridurrebbe a circa 400€ all’anno solo per poche famiglie particolarmente disagiate.

Si tratta di stime basate sul misero fondo stanziato (un decimo di quanto speso per gli 80 euro in busta paga), tutte da vedere, visto che stiamo parlando di una legge delega, cioè di una scatola vuota che dovrà essere definita da un decreto attuativo (ammesso che questo avvenga).

Le Primarie Pd si avvicinano, si teme il flop di partecipazione e parte il solito bonus elettorale da sbattere sui titoli dei giornali, stavolta più evanescente del solito.

Sulle pensioni continua il nulla di fatto: la deleteria riforma Fornero è intatta, la Quota 41 per tutti resta un sogno, gli assegni Inps soni congelati (e subiscono di tanto in tanto dei tagli per la perequazione) e i privilegi rimangono intoccabili, dai baby pensionati alle pensioni dei parlamentari.

Check Also

Fotovoltaico: benefici ambientali, economici e sociali

Sono davvero così convenienti? Spesso è questa la domanda che sorge spontanea quando si parla …

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Ultimi sondaggi politici elettorali
Sondaggi elettorali: dramma Pd innegabile, anche SWG si adegua

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (11 MARZO 2017) - M5S VOLA, PD PRECIPITA Dopo le intenzioni...

Chiudi