pensioni ape sociale

Pensioni ultime novità precoci e Ape sociale: allarme per le troppe domande, ecco cosa si rischia

PENSIONI ULTIME NOVITA’ PRECOCI E APE SOCIALE (8 LUGLIO 2017) – CONTINUA LA CORSA ALLE DOMANDE

Mentre in molti tremano al pensiero che nel 2029 scatterà inesorabile la norma che ci farà andare in pensione a 67 anni,

Dati alla mano, secondo le ultimissime news alle ore 16.00 del 7 luglio 2017 le domande per l’Ape sociale hanno toccato quota 31.260, mentre quelle per i precoci hanno raggiunto le 19.870 richieste.

Totale: 51.530, mentre manca ancora una settimana alla data di scadenza del 15 luglio 2017.

I posti a disposizione, stimati in 60.000 dal governo, saranno insomma probabilmente superati e i fondi potrebbero non bastare per tutti. A parità di requisiti, avrà la precedenza chi avrà presentato la domanda di ammissione per primo. Si capisce insomma il perché di tutta questa corsa alle nuove forme di pensioni anticipate.

Questa eventualità è quasi certa, se consideriamo che le domande potranno essere presentate anche entro il 15 novembre, con la differenza che chi non ha fatto in tempo per il 15 luglio finirà in fondo alla coda e potrebbe avere un riconoscimento teorico, ma non pratico (cioè il pagamento partirebbe ritardato, causa carenza fondi).

Pensioni ultime novità su precoci e Ape sociale (8 luglio 2017): il boom di domande lascerà molti aventi diritto fuori dalle nove anticipate

Sul capitolo Ape sociale: i numeri ci dicono che sono soprattutto i lavoratori disoccupati (22.449) ad aver presentato domanda per questo reddito ponte, quindi persone che rientrano nella categoria dei disoccupati che da almeno tre mesi non percepiscono più alcuna forma di ammortizzatore sociale.

3.651 domande sono invece arrivate da chi assiste una persona con handicap grave, 2.571 da cittadini invalidi almeno al 74%, infine 2.409 lavoratori impiegati nella categoria dei mestieri difficoltosi.

Andando alla “quota 41″ riservata ad alcuni lavoratori precoci, sono proprio gli italiani impiegati in lavori usuranti ad aver richiesto le pensioni anticipate con 41 anni di contributi (al posto dei 41 anni e 10 mesi per le donne e 42 anni e 10 mesi per gli uomini).

Ma mini-quota 41 è stata richiesta poi da 5.739 disoccupati, 3.065 addetti a lavori usuranti, 2.714 con un portatore di handicap grave a carico, 1.127 invalidi almeno al 74%.

Dopo l’invio delle domande, spiegano le ultime notizie sulle pensioni, l’Inps dovrà verificare entro ottobre prossimo il possesso dei requisiti: un ok che però potrebbe non voler dire automaticamente l’accesso effettivo al diritto, visto che la carenza di fondi potrebbe posticipare la liquidazione degli assegni Inps.

Check Also

pensioni ultime notizie Boeri Poletti

Pensioni notizie su aumento età pensionabile: i nostri figli pagheranno tutto, pagheranno caro

PENSIONI ULTIME NOTIZIE (10 AGOSTO 2017) – AUMENTO A 67 ANNI, CONTINUA LO SCONTRO Dopo …

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
sondaggi-politici-elettorali
Ultimi sondaggi politici elettorali: il Centrodestra si mangerà M5S e Pd?

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (7 LUGLIO 2017) - ATTENTI AL CENTRODESTRA, E' COALIZIONE PIU' FORTE...

Chiudi