Pisapia-Moratti/ Elezioni Milano 2011, Berlusconi videomessaggio

PISAPIA MORATTIBerlusconi, videomessaggio sul sito ufficiale del Pdl. Ultime schermaglie prima che le elezioni di Milano 2011 emettano il loro verdetto, stavolta definitivio, con il ballottaggio fra Giuliano Pisapia e il sindaco uscente Letizia Moratti. Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi l’ha presa sul personale. Dopo aver fatto collezionare 800.000 euro di multa ai cinque Tg che hanno ospitato la sua video intervista-comizio (multe Agcom di 250.000 euro per i recidivi Tg1 e Tg4, di 100.000 euro per Studio Aperto, Tg2 e Tg5), Berlusconi torna in prima persona, con un videomessaggio sul sito ufficiale del Pdl:”Non vogliamo certamente immaginare un’Italia governata da una sinistra – si augura Berlusconi nel nuovo videomessaggio) e condizionata dalla sinistra estrema con gli estremisti, i cattocomunisti, i giustizialisti e i verdi, soprattutto in un momento delicato per l’economia come quello che stiamo vivendo”. “Con la sua amministrazione – assicura Berlusconi, riferendosi a Pisapia – aumenterebbero le tasse e ci sarebbero più immigrazione e più baracche degli zingari in giro”. Chiaramente il surplus di tasse riscosse verrà investito da Pisapia per finanziare gli scafisti che trasportano immigrati e costruire nuove baracche per gli zingari. Il filo logico del discorso di Berlusconi è ammirevole. “I ballottaggi sono una nuova sfida. A Milano, a Napoli, a Trieste, a Cagliari possiamo, dobbiamo vincere. Abbiamo gli uomini giusti, – aggiunge Berlusconi – le idee giuste, possiamo farcela grazie al sostegno di tutti voi moderati”. Pisapia poi, secondo Berlusconi, sarebbe incompatibile con l’Expo 2015: “Alla vigilia dell’expo 2015”, Milano si presenterebbe come “una città islamica, una zingaropoli di campi Rom, una città assediata dagli stranieri e che dà a questi stranieri extracomunitari anche il diritto di voto nelle consultazioni municipali”. Berlusconi ha tralasciato il fatto che Pisapia è intenzionato a comprare tutte le scorie radioattive di Fukushima per asfaltarci Milano, è stato nominato come probabile successore di Osama Bin Laden, è pronto a guidare il suo esercito di Rom alla conquista di tutta l’Europa ed è già in contatto con Longobardi e Visigoti per consegnare loro Milano. Per farla breve: qualsiasi persona ragionevole dovrebbe rendersi conto che lo scenario disastroso delineato da Berlusconi non sarebbe realizzabile neppure se Pisapia fosse un genio del male, intenzionato con tutte le sue forze a distruggere Milano. Cercare di mettere paura è l’ultima risorsa, per un uomo senza più idee né futuro.

 

 

Check Also

ultimi sondaggi politici elettorali Renzi

Ultimi sondaggi politici elettorali: Pd mai così giù da anni, M5S cresce

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (13 FEBBRAIO 2018) – PD IN PICCHIATA, M5S PRIMO PARTITO Siamo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Calciomercato/ Milan 2011, Mino Raiola su Ibrahimovic-Balotelli

CALCIOMERCATO MILAN 2011 - Mino Raiola e il futuro del mercato del Milan. Iniziamo dalle...

Chiudi