Processo Michael Jackson, foto schock e audio contro Conrad Murray

Processo Michael Jackson, foto schock e audio contro Conrad Murray. Il Dottor Conrad Murray, il medico imputato dell’omicidio involontario di Micharl Jackson, che condusse alla morte tramite l’overdose di un sedativo, il 25 giugno 2009 si è presentato oggi in tribunale per il discorso preliminare. L’accusa ha aperto: “Cosa è successo nelle 24 ore che separano queste due foto? Dimostreremo che Conrad Murray ripetutamente ha agito con negligenza e in maniera incompetente”.

Poi è stato spiegato ai giurati, gli effetti del Propofol, il sedativo utilizzato in quella mattinata: “Non é un aiuto per dormire, è un anestetico che serve per addormentare i pazienti nel momento dell’esecuzione di un intervento chirurgico, in una sala operatoria dove può essere praticata l’iperventilazione e dove c’é un anestesista accanto al chirurgo. Nel pacchetto del medicinale, nel foglio delle indicazioni, c’é scritto che i pazienti devono essere continuamente monitorati. La semplice lettura di tali indicazioni – ha continuato l’accusa – avrebbe fatto agire diversamente qualsiasi medico competente.

Dimostreremo anche che il dottor Murray ha fatto un accordo con un farmacista di Las Vegas per avere grosse quantità di Propofol, mentendo al farmacista, dicendo di possedere una clinica in California, facendoci spedire regolarmente grosse quantità di Propofol a partire dal 6 aprile 2009.”  L’accusa ha proseguito “Voglio che la gente, quando lascerà il mio show dica ‘Non ho mai visto una cosa del genere’.

“Questa era la persona con cui Murray aveva a che fare, la situazione che si era creata nonostante questo Murray due giorni dopo la registrazione di quella terribile voce, ha ordinato ancora larghe quantità di medicinali, fra cui il Propofol. Il 19 giugno, durante le prove Michael Jackson si è sentito male e Kenny Ortega, il coreografo dello spettacolo , che fra poco sentiremo personalmente, era preoccupato”.

Check Also

Di Battista non si ricandida? Ecco i veri motivi che nessuno ha capito

Gli editoriali andrebbero scritti sempre il giorno dopo. E’ quel minimo di decantazione che basta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
uomini e donne anticipazioni
Uomini e donne anticipazioni, finalmente ci siamo

Uomini e donne anticipazioni, finalmente ci siamo. Forse, meglio usare ancora una volta il condizionale...

Chiudi