1433669776722.jpg--grillo__salvini__renzi__berlusconi

Quando si vota? Elezioni nel 2017 o 2018? Ecco le 3 date più probabili

Quando si vota? Le prossime elezioni politiche saranno quest’anno nel 2017 oppure l’anno prossimo nel 2018?

Si può tranquillamente dire che queste sono le domande fondamentali di questo momento politico.

Tre le ipotesi più probabili, a nostro umile parere:

1) La legislatura arriva a scadenza naturale e si vota fra circa un anno, a maggio 2018.

È una delle ipotesi più forti, consolidata dalla fitta tabella di marcia che l’Italia ha di fronte a sé.

Una serie di impegni che sembrano escludere le elezioni anticipate: questo mese c’è il G7 in Italia, a giugno il G20 in Germania, dopo l’estate la legge di bilancio da consegnare entro dicembre.

Come si vede, si arriva subito nel 2018 e da lì è questione di poche settimane concludere “normalmente” la legislatura.

2) Elezioni leggermente anticipate, ma sempre nel 2018: finita la legge di bilancio, il governo Gentiloni avrebbe ben poco altro da fare e si potrebbe decidere di staccare la spina, votando a febbraio o marzo 2018.

Motivo? Prendersi il merito di aver mandato finalmente gli italiani a votare.

3) La terza ipotesi è la più affascinante: votare a settembre-ottobre 2017, facendo cadere Gentiloni a luglio.

Le ragioni sarebbero molteplici.

Primo, Renzi si prenderebbe il merito di aver fatto saltare le pensioni dei parlamentari (i cui requisiti maturano a settembre), togliendo un tema forte alla campagna del M5s.

Secondo, una cattiva riuscita del Pd alle Amministrative di giugno potrebbe essere usata da Renzi come scusa per il voto anticipato.

Terzo, per M5S sarebbe un bel guaio andare a governare proprio in quel momento, trovandosi immediatamente con la legge di bilancio da fare in fretta e furia, con il Def tracciato da altri e decine di miliardi di buco lasciati da Renzi (che avrebbe buon gioco nel dare la colpa al M5S per le pesanti misure necessarie a riparare i danni fatti dal governo renziano).

Un governo Pd non avrebbe questo problema, continuando a rimandare i problemi con l’avallo dell’Ue.

Quarto, Renzi ha avuto una botta di defibrillatore con le Primarie, la sconfitta del referendum è già quasi dimenticata e correre al voto, sfruttando il momento positivo, potrebbe essere più furbo che far logorare lentamente un governo che gran parte degli italiani vorrebbe archiviare.

Check Also

sondaggi-politici-elettorali

Ultimi sondaggi politici elettorali: Centrodestra travolgente, sorpresa su PD e M5S

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (11 SETTEMBRE 2017) – FRA PD ED M5S GODE IL CENTRODESTRA? …

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
ultimi sondaggi politici elettorali
Sondaggi Tg La7: M5S cresce e resta primo, no sorpasso Pd

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (8 MAGGIO 2017) - LE PRIMARIE PD NON BASTANO M5S resta...

Chiudi