referendum costituzionale Renzi

Referendum costituzionale, cosa succede dopo: se vince il Sì e se vince il No

Referendum costituzionale di ottobre (o novembre?): cosa succede se vince il Sì e cosa succede se vince il no? 

Per chi crede nel libero arbitrio, la vita è fatta di scelte e ogni scelta comporta delle conseguenze, spesso imprevedibili. Non siamo quindi qui con la palla di cristallo a fare profezie infallibili, ma soltanto per immaginare scenari politici credibili successivi al voto del referendum confermativo, in entrambe gli esiti possibili.

Qual è lo scenario più probabile? A nostro parere, lo diciamo con la testa e con il cuore, la vittoria del No è più che probabile.

referendum costituzionale Renzi

Tralasciando i numeri dei sondaggi favorevoli al No, sono ben altri i segnali di sfarinamento del consenso degli italiani nei confronti di Matteo Renzi, in primis i pessimi risultati delle Amministrative 2016.

Se poi andiamo a guardare gli schieramenti l’un contro l’altro armati, si fatica a trovare degli alleati di Renzi al di fuori del Pd: Alfano e Verdini, forse parte di Forza Italia, i residui di Scelta civica… e che altro? Parliamo di partiti e personaggi che hanno un elettorato a dir poco marginale, a dispetto del loro attuale posizionamento in Camera e Senato.

Persino parte del Pd è orientata verso il No, a meno che l’Italicum non venga archiviato (ipotesi sempre più plausibile).

Si tratta insomma di Renzi e qualche sparuto alleato (di dubbia fedeltà) contro un Universo Mondo che comprende M5S, Lega Nord, Fdi, Sinistra Italiana, eccetera eccetera.

Fatta questa premessa, ragioniamo su entrambi gli scenari.

Se vince il Sì al referendum costituzionale: Il governo Renzi non cade, prima conseguenza logica. Ma all’ex sindaco di Firenze conviene tirare a campare fino al 2018? Governare logora i consensi, è una legge ineluttabile, perché i sogni si scontrano inevitabilmente con la realtà.

Dopo due anni e mezzo di governo, i consensi verso Renzi sono ridotti a brandelli. Sarebbe più sensato quindi per Renzi, in caso di vittoria del Sì al referendum costituzionale, correre alle urne e sperare di vincere le elezioni sfruttando l’onda positiva del successo della riforma costituzionale. Si voterà con l’Italicum così com’è oggi? Ne dubitiamo: più probabilmente verrà ricalibrato o in seguito a una bocciatura della Corte costituzionale (che si pronuncerà a riguardo il prossimo 4 ottobre) o semplicemente per ridurre a zero – o poco più – le possibilità di vittoria del M5S.

Se vince il No al referendum costituzionale: situazione più complessa. Matteo Renzi, a dispetto di chi ci crede poco, sarà costretto a farsi da parte e cercherà di farlo auto-celebrandosi come suo solito, vantandosi di essere uno che, al contrario dei vecchi politici, se ne va quando perde.

Da scartare l’ipotesi di andare subito al voto: c’è la legge di Stabilità da varare a fine anno e non c’è una legge elettorale valida per entrambe le Camere. L’Italicum è in vigore solo per la Camera dei Deputati (e a forte rischio di finire amputato come il Porcellum), mentre al Senato vige attualmente il Consultellum, cioè un proporzionale puro che è il residuo della sentenza della Consulta sul premio di maggioranza e sui listini bloccati della legge Calderoli.

A questo punto, Mattarella farà un richiamo alla responsabilità e all’unità nazionale, promuovendo un governo di scopo per traghettarci fino al termine della legislatura nel 2018 (o almeno fino a primavera 2017), per poi mandarci al voto con una legge elettorale che è ancora tutta da capire nei dettagli tecnici.

C’è una sola certezza sostanziale a riguardo: si tratterà di un Antigrillinum

Check Also

ultimi sondaggi politici elettorali

Ultimi sondaggi politici elettorali: M5S e Lega stratosferici, insieme valgono il 54,3%

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (5 GIUGNO 2018) – Le intenzioni di voto delle ultime settimane …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
ultimi sondaggi politici elettorali
Ultimi sondaggi politici elettorali: sorpresa su M5S, SWG fa il bastian contrario

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (22 LUGLIO 2016) - In seguito alle intenzioni di voto per...

Chiudi