sondaggi referendum costituzione

Referendum ottobre 2016: sondaggi, Renzi finirà contro un muro

REFERENDUM OTTOBRE 2016 – Cosa succederà a ottobre? Vediamo i sondaggi di oggi sulle intenzioni di voto per il referendum costituzionale sulla riforma del governo Renzi.

I dati sono stati raccolti da EMG per Tg La7. Gli italiani si stanno chiarendo le idee sul referendum costituzionale e gli indecisi sono in forte calo (-2.5 punti percentuali). Più le idee si fanno chiare, più avanza il fronte del No al referendum di ottobre 2016.

Si capisce perché qualcuno nel Pd ha ipotizzato un rinvio a primavera 2017 per la fondamentale consultazione referendaria. La tendenza è infatti impietosa per il Sì, ancora in lieve vantaggio, ma evidentemente destinato a venire subissato dal fronte del No.

Il “Renzi contro tutti” non funziona: le Amministrative 2016 lo hanno dimostrato, il governo Renzi ha contro quasi tutte le forze politiche, compresa una parte del suo stesso partito.

referendu-costituzionale-sondaggi

Referendum ottobre 2016: ancora forte l’indecisione, ma il trend è favorevole al No, in crescita prodigiosa

Il tempo sta giocando contro Matteo Renzi: un anno fa sarebbe stato diverso, a ottobre 2016 il referendum costituzionale sarà spinto solo da un governo ormai logoro, ormai circondato da troppi nemici, dagli operai a cui è stato sottratto l’articolo 18 agli insegnanti disgustati dalla cosiddetta “Buona scuola, dai pensionati non rimborsati agli incapienti costretti a restituire (tutti insieme) gli 80 euro ricevuti.

Il referendum di ottobre assomiglia quindi alla Brexit in questo: l’élite ha sottovalutato la forza di reazione democratica dei cittadini e ha sopravvalutato la propria capacità di ingannarli, illuderli e spaventarli. Quando togli troppo a troppe persone, finisci con il togliergli anche la paura. A ottobre gli italiani sceglieranno di tenersi stretta la Costituzione scritta da personaggi di ben altra portata rispetto agli odierni “padri costituenti”: Renzi darà le dimissioni perché costretto a farlo, ma la faccenda non finirà qui.

Perché? Perché resterà aperta la questione della legge elettorale, l’Italicum, con la quale sarà impossibile andare subito al voto. E allora ne vedremo delle belle.

Check Also

pensioni news precoci ape

Pensioni ultime novità APE volontario: pronte assicurazioni e banche, manca solo Garante

PENSIONI ULTIME NOTIZIE SU APE VOLONTARIO (17 NOVEMBRE 2017) – TUTTO PRONTO, AGGIORNAMENTI ULTIMA ORA  …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Italicum
“In Senato la maggioranza non c’è più”: Renzi pensa a modifiche Italicum

Il governo Renzi finirà "contro un muro" con il referendum di ottobre? Il rischio è...

Chiudi