Referendum quorum 2011 raggiunto/ Berlusconi-Craxi, cerchio si chiude

REFERENDUM QUORUM 2011 RAGGIUNTO – E’ finita una lunga notte, 16 anni di buio democratico si sono interrotti. Non si raggiungeva il quorum dal 1995. Ma qui vorrei fare ancora un passo indietro, con una data che sembra chiudere meglio il cerchio, delineando un ventennio prossimo all’archiviazione storica.  Era il 1991: Craxi invitava gli italiani ad andare al mare, gli italiani lo spernacchiarono recandosi alle urne con un’affluenza del 62.2% per abrogare le preferenze elettorali. E’ il 2011: Berlusconi dichiara che non voterà, Bossi spera che gli italiani non votino, gli italiani spernacchiano entrambi raggiungendo e sorpassando di buon misura il quorum. Vedremo se l’analogia fra Craxi e Berlusconi continuerà fino in fondo. Registriamo intanto il fatto che il quorum torna dopo sedici anni. Sedici anni di disaffezione politica e civile, di astensionismo e di rassegnazione. Ma il ciclo dell’indifferenza è concluso. Una generazione nuova ha fatto sentire la sua voce ed è riuscita a portare al voto il 54.8% degli italiani aventi diritto. Non si tratta soltanto di riaffermare la sacralità dell’acqua, bene primario che dev’essere di tutti e che in alcun modo dovrebbe accostarsi al termine “privato”, neppure nella gestione del trasporto. Non si tratta neanche della paura giustificata di incidenti nucleari o di farla finita con le leggi ad personam che hanno salvato a più riprese Silvio Berlusconi.  La novità sta nel fatto che, nonostante quasi tutti i partiti abbiano deriso o ostacolato il referendum, nonostante la televisione ne abbia parlato pochissimo (e quando ne ha parlato è riuscita persino a sbagliare la data), il popolo ha comunque avuto gli strumenti sufficienti per informarsi, organizzarsi e vincere. Si tratta di un depauperamento del potere dei partiti e dei media tradizionali. El pueblo, unido nella reta, jamás será vencido.

Check Also

ultimi sondaggi politici elettorali Renzi

Ultimi sondaggi politici elettorali: Pd mai così giù da anni, M5S cresce

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (13 FEBBRAIO 2018) – PD IN PICCHIATA, M5S PRIMO PARTITO Siamo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
manovra monti
Stipendi parlamentari italiani

TABELLA STIPENDI PARLAMENTARI ITALIANI - A confronto con il resto del mondo. In Italia non...

Chiudi