Regali di Natale 2012 – Tasche leggere? La risposta è nel fai da te

Regali di Natale 2012, la parola d’ordine è regali utili.

Spopola il Fai da te, un Natale con meno liquidità in circolazione, ma se da necessità virtù, allora che sia un Natale virtuoso!

In flessione l’hi-tech, che negli ultimi anni è diventata la risposta automatica alla domanda “cosa regalo a Natale?” Telefonini, tablet, smartphone, console, calo del settore, gli stessi big non lanciano nuovi prodotti, consapevoli delle difficoltà economiche.

Analisi delle tendenze

Regali di natale fai da te, originali e fatti a mano. Questo è quello che cercano gli italiani per Natale 2012. A rivelarlo è uno degli indici più affidabili in materia di tendenze, un’analisi delle parole più cercate nei motori di ricerca. Un andamento diverso da quello degli anni passati, dove era nella spesa onerosa che si cercava la risposta.

Sette su dieci quelli che faranno appello alla tredicesima per poter fare i regali di Natale, del restante 30% una parte consistente quest’anno dovrebbe rinunciare ai regali di Natale “canonici”.

Non tutto è perduto

Il regalo di Natale equo-solidale, in linea con lo spirito dei primordi, oppure un regalo fatto a mano, per chi è più avvezzo ai piccoli lavoretti manuali. Su forum e social network iniziano a spuntare come funghi proposte per idee originali, c’è chi ha fatto dieci regali con venticinque euro, ad esempio.

[quote] Ho ricamato dei sacchetti profumabiancheria di tela aida con motivi natalizi, li ho riempiti di pout-pourrì, li ho chiusi con un bel nastro rosso e abbelliti con un rametto di bacche rosse e di foglie di biancospino ( finto, ovviamente! ). Poi li ho confezionati col cellophane trasparente e un grazioso biglietto chiudipacco.
Sono venuti bellissimi! Sembrano comprati!!!
Mi sono divertita e ho speso una sciocchezza e direi che sono molto meglio di tanti oggettini insignificanti che si comprano in giro…questi sono “hand made”
[/quote]

Ma anche cornici, portafoto, tovaglioli per chi ha dimestichezza con la macchina da cucire, o una bella compilation musicale con dedica. Una volta si registravano le cassette dalla radio, telefonando per richiedere le canzoni, oggi non si usa più, ma è il pensiero che conta, no ?

Insomma, forse le difficoltà economiche ci aiuteranno a ricordare che per fare Natale non è indispensabile spendere un migliaio d’euro.

Check Also

I programmi tv per gli appassionati di barche

La proliferazione di canali dovuta al digitale terrestre ha fatto sì che ogni nicchia potesse …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Processo Sarah Scazzi
Processo Sarah Scazzi: la verità di Michele Misseri fra le lacrime

PROCESSO SARAH SCAZZI Michele Misseri continua a gridare la sua verità nel processo Sarah Scazzi:"Ho...

Chiudi