Riforma pensioni

Riforma pensioni: ecco cosa cambia

Riforma pensioni

Riforma pensioni: ecco cosa cambia. Con gran dispiacere, dobbiamo ritornare a parlare dalle pagine di questo blog dell’annosa questione sull’ennesima riforma pensioni, ci sarebbe da chiedersi negli ultimi dieci anni quante riforme ci sono state in questo delicato settore, uno dei settori più importanti che il nuovo governo tecnico presieduto dall’economista Monti, vuole sin da subito occuparsi, il motivo è sempre lo stesso cercare di risanare i debiti dello Stato, quel debito pubblico fardello dei giovani di questa generazione digitale. Si vocifera di un passaggio al sistema di calcolo della pensione chiamato «contributivo».

Questo sistema innovativo è alla base delle politiche volute Elsa Fornero, il nuovo ministro del Welfare. Un concetto di equità generazionale. Attualmente nel nostro paese è in vigore il sistema retributivo, uno dei difetti principali che presenta questo sistema  è che dispone di un corrispettivo tra contributi versati e prestazioni ricevute.

Pensate un po’ dal 2030, tra circa 18 anni, questo sistema cesserà di esistere, anno nel quale dovrebbe entrare in vigore quello contributivo. Nella fase di transazione, ci sarà il sistema misto, si avete letto proprio bene un sistema ibrido tra il contributivo e il retributivo. Il sistema contributivo, si basa sulla riforma del 1995, che prevede l’esonero dall’applicazione per chi ha raggiunto almeno 18 anni di anzianità.

Chi ha un’anzianità inferiore a 18 anni nel 1996, sono soggetti al calcolo secondo il pro rata. Pertanto, chi ha iniziato a prestare opera lavorativa nel 1996 avrà una pensione calcolata solo con il sistema contributivo. Mentre nel sistema contributivo, si annulla questa eccezioni, è il criterio di pagare la pro rata, vale per tutti, indipendentemente dall’anzianità maturata nel corso degli anni, Tutti i lavoratori saranno presi in considerazione, ma per la contribuzione versata dal primo gennaio 2012. Presto torneremo ad occuparci della riforma pensioni con approfondimenti e pareri degli esperti. Intanto qui sotto il video con la nomina dei ministri del governo Monti.

Check Also

pensioni news precoci ape

Pensioni ultime novità APE volontario: pronte assicurazioni e banche, manca solo Garante

PENSIONI ULTIME NOTIZIE SU APE VOLONTARIO (17 NOVEMBRE 2017) – TUTTO PRONTO, AGGIORNAMENTI ULTIMA ORA  …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Uomini e Donne
Uomini e donne anticipazioni: già fidanzato Giuseppe!

Uomini e donne anticipazioni: già fidanzato Giuseppe! Nuovi fidanzamenti svelati per il programma di Maria De...

Chiudi