Scadenza IMU 2012, il 17 Dicembre seconda rata, pagamento anche online

La seconda rata dell’Imu, l’imposta sulla casa, scadrà il 17 Dicembre 2012, fra le tante modalità di pagamento ci sono il bollettino alle Poste (per le vecchie generazioni) e il pagamento online con internet banking (per quelle nuove).

Un’Imu versatile, per grandi e piccini! Scherzi a parte, una delle più odiate imposte reintrodotte dal Governo di Mario Monti, l’IMU, è in scadenza da qui a dieci giorni, il Governo in collaborazione con Poste Italiane e alcuni istituti bancari permette il pagamento della rata anche senza usare il modulo F24.

Le possibile opzioni

Opzione 1 – Bollettino postale. Vecchio ma sempre in voga, il caro vecchio bollettino premarcato torna a mostrarsi utile. In tutti gli uffici postali d’Italia sono già stati distribuiti i bollettini a conto corrente unico per il pagamento dell’IMU. Per evitare problemi di sorta è stato istituito un unico numero di conto corrente nazionale, nonostante l’imposta sia comunale. Il bollettino postale, per risparmiare tempo, è scaricabile anche online.

Opzione 2 – Modello F24. I liberi professionisti troveranno l’F24 il modo più rapido di pagare l’Imu. Tanto l’onere di compilarlo l’hanno già, per il pagamento IVA ad esempio, o anche l’Irap, l’INPS, etc.

Opzione 3 – Pagamento Imu Online tramite Poste Italiane. I correntisti Poste Italiane potranno pagare l’IMU online direttamente sul sito Poste.it, e si vedranno addebitato l’importo sul loro Conto BancoPosta. Anche però chi non è correntista di Poste Italiane, ma è comunque iscritto al sito poste.it, potrà pagare l’IMU online, utilizzando stavolta una carta di credito piuttosto che l’addebito diretto sul conto corrente.

Opzione 4 – Pagamento Imu Online con Internet Banking – Diversi istituti di credito, segnaliamo Unicredit, Intesa San Paolo, BPM, hanno abilitato il pagamento dell’Imu tramite Internet Banking, attraverso i loro siti. Sara’ possibile in tal caso pagare l’Imu online e vedersi addebitato l’importo sul rispettivo Conto Corrente, senza usare la Carta di credito o di debito.

Opzione 5 – Non pagare l’Imu. La più semplice delle opzioni. Il 12.5% degli italiani si troverà in questa condizione. Ma si badi bene che non è certo un privilegio, questi signori pagano già ogni mese cifre pari mediamente a metà dello stipendio, per avere in affitto un tetto sopra la testa.

Check Also

Come gestire la fase della compravendita: idee e consigli

La gestione di una compravendita di case di lusso richiede una certa competenza, necessaria al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
La prima de Lo Hobbit, un viaggio inaspettato, foto da New York

La prima de Lo Hobbit, un viaggio inaspettato, in Italia dal 13 Dicembre. Presente fra gli ospiti anche Patrick Stewart.

Chiudi