Sla, Epo potrebbe frenare malattia

Sla, Epo potrebbe frenare malattia. Sembra ci sia una nuova speranza per i malati di Sla. La novità è rappresentata dall’uso dell’eritropoietina (Epo), un ormone che potrebbe rallentare lo sviluppo della malattia migliorandone anche la condizione sintomatica della persona colpita. La notizia è stata annunciata oggi e lo studio è stato condotto dall’Istituto neurologico di Milano.

Dopo molte sperimentazioni, rese possibili grazie al progetto EPOSS promosso dalla Fondazione “Carlo Besta”, è stata verificata la capacità dell’Epo di fermare la malattia proteggendo i neuroni dalla progressiva degenerazione.L’Epo è un ormone che ha come compito quello di regolare  la produzione dei globuli rossi. Questo ormone viene prodotto dai reni, dal cervello e dal fegato.

È bandita in ambito sportivo perché è considerata un dopante proprio per questa sua azione di aumentare il numero dei globuli rossi migliorando la prestazione degli atleti. La sperimentazione avverrà a breve e coinvolgerà una cinquantina di pazienti affetti da questa malattia. La sperimentazione ha come scopo quello di individuare le dosi e le tollerabilità del farmaco per sfruttare al massimo la sua efficacia.

La SLA o sclerosi laterale amiotrofica è una malattia degenerativa e progressiva del sistema nervoso. È una patologia rara che ogni anno colpisce da una a tre persone ogni 100.000 individui. In Italia i malati di SLA sono circa 5000. La diagnosi precoce per questo tipo di malattia è molto difficile a causa dei sintomi che, spesso, non vengono riconosciuti. Si spera che le sperimentazioni vadano a buon fine e che il farmaco venga presto messo in commercio.

Check Also

sanità Asl Regioni

Sanità, buco nero nelle Asl: ma la soluzione della Lorenzin funziona?

I GUAI DELLA SANITA’ IN ITALIA? TORNARE AL CENTRALISMO, PRO E CONTRO Malagestione, riforme fatte …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito, come molti altri, fa uso di cookies [leggi l'informativa]. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Leggi articolo precedente:
Pippo Baudo morto
Pippo Baudo ultime notizie dopo il malore, 28 Settembre 2011

Pippo Baudo ultime notizie dopo il malore, 28 Settembre 2011. Grande preoccupazione ieri sera per...

Chiudi